25/05/17

dolci isole


xerotigana
Se le nostre isole avessero un sapore, saprebbero di miele, cannella e chiodi di garofano, acqua di rose, frutta candita e mandorle tostate, agrumi e masticha.
Dall’  Egeo allo Ionio, dalle Cicladi a Creta, l’elenco dei dolci isolani è infinito. Spesso sono fatti di pochi ingredienti che si trovano ovunque ma combinati in modo diverso da isola a isola. Le forme che cambiano, l’aggiunta di un prodotto locale, un profumo che trovi solo lì, in quell’isola e basta, caratterizzano  i dolci più rappresentativi di ciascuna di loro che le dà sapore, le dà profumo e a noi dà dei dolci caratteristici, squisiti e non ultimo, salutari come la migliore tradizione greca comanda!

22/05/17

moussakas con melanzane e patate


moussakàs
Insieme all’insalata greca e allo tzatziki costituisce la triade dei piatti greci più famosi nel mondo. La presenza dominante delle melanzane lo rendono un piatto tipicamente estivo e anche se abbastanza laborioso non c’è taverna da molti decenni a questa parte che d’estate non inserisca nel suo menù il moussakàs che grazie ai turisti ha valicato i confini del paese diventando celebre nel mondo e sinonimo di Grecia, vacanze, i mare e sole!
Il moussakàs però non è presente solo in Grecia, intendiamoci; piatti analoghi a base di melanzane e carne se ne trovano in diversi paesi mediorientali e balcanici e spesso con un nome simile. Ma è la Grecia che l’ha fatto conoscere al globo intero, nella versione che lo chef più controverso del paese ha elaborato per imborghesire e ammodernare quella cucina che ai suoi occhi sembrava troppo rustica e povera. Parlo ovviamente di Nikolaos Tselementès che nonostante per alcuni sia stato una sciagura per la cucina greca importando tecniche straniere, soprattutto francesi, che l’hanno inquinata e impedito la sua evoluzione (io mi dissocio) è proprio grazie a lui che il moussakàs nella sua versione odierna e moderna è legato indissolubilmente alla cucina greca riconosciuto come piatto greco, punto e stop.