29/01/15

lahanodolmades avgolemono (involtini di cavolo capuccio con salsa avgolemono)


involtini di cavolo con salsa avgolemono

Quando si diceva cavolo in Grecia si intendeva esclusivamente il cavolo capuccio  che tra l’altro era l’unico cavolo che si poteva trovare, con il quale quando arrivava l’inverno si facevano diverse  cose. Riso col cavolo che odiavo ma ora mi piace, insalata di cavolo crudo tagliato finisimmo e condito con  sale olio e limone che adoravo e non ho cambiato idea e anche questi involtini che non amavo ma ora mi piacciono.  Quello di cambiare gusti culinari con l’età non riguarda solo me,  succede a tanti per non dire a tutti;  così  tanti che l’argomento è stato anche oggetto di studio con risultati tanto evidenti quanto scontati.
Questi involtini li faccio più o meno tutti gli anni. Qui una versione con la verza, dove c’è anche una foto e  si può vedere come sistemarli nella pentola. Ma con la salsa avgolemono è la prima volta che li faccio…. giuro…. A casa mia da pochissimo si ama questa salsa così greca!|

involtini di cavolo con ripieno di carne e riso

Ingredienti:
-          1 piccolo cavolo capuccio
-          350 gr. di carne macinata mista di manzo e maiale
-          1 tazzina da caffè abbondante di riso crudo (va bene anche un  riso semifino)
-          1 cipolla ramata tritata fine
-          prezzemolo tritato
-          aneto tritato
-          5 cucchiai di olio evo
-          sale
-          pepe  nero macinato fresco
Per la salsa avgolemono:
-          1 uovo
-          Il succo di un limone
Procedimento:
Lavare esternamente il cavolo capuccio e metterlo su un tagliere. Con un coltello affilato togliere quanto più picciolo possibile scavando fin dove arrivate, creando un buco. Io ho usato lo svuotazucchine e funziona bene.  Mettere a bollire abbondante acqua e quando bolle immergere il cavolo con il buco verso il fondo. Se tende a galleggiare mettere a contatto un piatto per tenerlo sott'acqua. Far bollire per 15 – 20 minuti perché ammorbidisca un po’.  Mentre il cavolo lessa mischiare tutti gli ingredienti del ripieno  con 1 cucchiaio di olio dal totale e impastare bene.  Il riso va messo a crudo, non c’è bisogno che lo si lessi precedentemente, cuocerà insieme a tutto il resto.
Togliere dalla pentola il cavolo e lasciare raffreddare finchè non si riesce a maneggiare senza scottarsi! Staccare una a una le foglie. Metterle una alla volta su un tagliere e tagliare le nervature grosse.  Scartare le foglie che si sono rotto mentre le si staccava ma non buttarle. Prendere una pentola e coprire il fondo con le foglie del cavolo scartate. Mettere anche qualche gambo di prezzemolo e aneto per aromatizzare ulteriormente. Prendere una foglia alla volta, mettere sopra un cucchiaino di ripieno e arrotolare a involtino. Sistemarli nella casseruola a strati vicini vicini e versare sopra i rimanenti 4 cucchiai di olio. Coprire con un piatto a contatto con gli involtini, affinchè non si disfino con la cottura.  Versare sopra tanta acqua quanto basta per coprirli appena. Coprire e cuocere a fiamma bassa per 45 minuti.. Togliere con attenzione il piatto.
Salsa avgolemono:
Quando gli involtini sono pronti, prima di ritirare dal fuoco, sbattere l’uovo in una tazza, aggiungere sempre sbattendo il succo del limone  senza smettere di sbattere, insomma si può smettere per un paio di secondi!!! ma non oltre,  prendere mezzo mestolo dal brodo  di cottura e unirlo alla salsa sempre sbattendo. Versare la salsa sugli involtini, agitare la pentola per  distribuire bene la salsa e ritirare dal fuoco. Per un risultato più denso, aggiungere alla salsa un cucchiaino di amido di mais.
Servire caldi.

involtini in salsa avgolemono