03/01/17

vassilopita al mandarino


vasilopita
In Grecia sei ciò che dichiari; si dice spesso, nella certezza che attribuendosi una caratteristica ciò sia o diventi verità. In linea di massima il principio non è sbagliato, chi ha frequentato un corso o seminario di PNL et similia sicuramente trova dei riferimenti!
D'altronde, come leggevo qualche tempo fa, perdonatemi se non ricordo dove, c'è stato qualche prete che battezzando la carne “pesce” ha potuto consumarla senza peccare in tempi di digiuno ecclesiastico!!!!
E' quello che mi è venuto in mente quando cercavo una ricetta di vassilopita  per augurarvi il buon anno. Sono stata inondata da una miriade di ricette, le più disparate! Da quelle salate che si usano tradizionalmente nella Grecia continentale a quelle dolci con forma e texture che vanno dal cake al panettone!!! e decorate con le più trendy tecniche del cake design!

“Panta rei”, indubbiamente, ma leggendo il rigido disciplinare perchè un lievitato sia chiamato “Panettone” ho automaticamente pensato alla vassilopita e alle sue mille versioni, varianti e interpretazioni spesso arbitrarie, tanto da decidere che il comune denominatore di questo preparato dolce o salato che sia, è  la moneta portafortuna che nasconde dentro di sé. "Vassilopita pertanto è una preparazione dolce o salata che racchiude dentro di sè una moneta portafortuna". E' questa alla fine la mia definizione.
Vi auguro quindi di trovare la moneta portafortuna e auguro a tutti quanti un Buon Anno, pieno di salute e  benessere con questa vassilopita che ho copiato dal blog di Vita. E' una ricetta di sua mamma, cretese verace, che ha riscoperto sfogliando vecchi quaderni. Buonissima per essere mangiata da sola, ma ancora più buona per accompagnare una tazza di caffè filtro fumante!

Nota: l'aggiunta di mandorle è cioccolato è stata una sua iniziativa che ho ripreso pari pari, ma non erano contemplati nella ricetta originale.

vasilopita
Ingredienti:
  • 200 gr. di burro a temperatura ambiente
  • 300 gr. di zucchero semolato
  • 180 ml di succo di mandarini
  • la scorza grattugiata di 2 mandarini (non trattati)
  • 4 uova
  • 50 ml di amaretto (o altro liquore di vostro gusto)
  • 400 gr. di farina 00
  • 2 cucchiaini rasi di baking powder
  • 40 gr. di mandorle già sgusciate
  • 30 gr. di scaglie di cioccolato
vasilopita

Procedimento:
Un'ora prima di iniziare togliere il burro dal frigorifero e portarlo a temperatura ambiente.
Scottare in acqua bollente per un minuto le mandorle. Scolare e sbucciarle. Tostarle a secco in una padella per 1 – 2 minuti senza perderle d'occhio perchè tendono a scurire in modo repentino. Una volta tostate, tritarle grossolanamente al coltello, oppure nel cutter, dando un paio di colpi.
Grattugiare 2 mandarini, prendere la scorza e tenerla da parte.
Spremere tutti quanti i mandarini, misurare 180 ml e tenere da parte.
Setacciare la farina con il baking powder, aggiungere il cioccolato, le mandorle e la scorza di mandarini. Mescolare bene.
Separare i tuorli dagli albumi delle uova e montare questi ultimi a neve ferma.
Mettere il burro in una ciotola e sbattere con lo zucchero finchè non diventi spumoso e cremoso.
Aggiungere uno alla volta i tuorli sbattendo sempre.
Unire il succo dei mandarini e l'amaretto.
Una volta amalgamato tutto, unire la farina e gli albumi montati alternandoli, in tre fasi, mescolando delicatamente con una spatola di silicone.
Accendere il forno a 200 gradi, modalità statica.
Prendere una teglia rotonda di 24 cm di diametro e imburrarla.
Tagliare un disco di carta forno di uguali dimensioni al fondo della teglia e ricoprirlo.
Versare il composto preparato e livellare bene, sbattendo sul tavolo più volte.
Avvolgere in carta alluminio una moneta dopo che l'avrete lavata e asciugata e infilarla in un punto qualsiasi della torta.
Infornare, abbassare a 180 gradi e cuocere per circa 1 ora. Ai 50 minuti di cottura fare la prova stecchino (o coltello). Se esce pulito, la torta è pronta.
Togliere dal forno, lasciare raffreddare completamente, capovolgere sul piatto di portata e cospargere di zucchero a velo oppure decoratele come più vi piace!

vasilopita



13 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

la immagino molto profumata, amo gli agrumi in genere e uniti al cioccolato sono un insieme di sapori irresistibili. Da mangiare con cautela altrimenti diventa la torta preferita dai dentisti ! Un bacione

Great Mangiaregreco ha detto...

@chiara
ha ha ha ha!!!! hai ragione su tutta la linea!!!

lacucinadinuccia ha detto...

Trovo sia profondamente vero che la parola abbia il potere straordinario di modificare la realtà. Ora cercherò di ripetermi che questa torta deliziosa sia già nella mia dispensa... Ti farò sapere se funziona! Un abbraccio e buon 2017!!

sississima ha detto...

una ricetta nuova questa per me, Buon Anno! Un abbraccio SILVIA

Great Mangiaregreco ha detto...

@nuccia
se non ce la fai a materializzarla ti offro volentieri una fetta ma devi spicciarti!!! :))))

@sississima
grazie!! Buon Anno anche a te.

edvige ha detto...

Non l'ho mai fatta avevo trovato una ricetta ma non mi convinceva questa tua è stupenda. Grazie e buon proseguimento bacioni.

ornella ha detto...

Peccato... già fatta con la ricetta di mia suocera :-)Anche se non riuscirò mai a farla uguale, forse per la mancanza del burro di pecora. Terrò da parte la tua ricetta per l'anno prossimo, m'ispira proprio tanto! Baci cara Irene e buon anno!

Great Mangiaregreco ha detto...

@edvige
grazie!!! bene che ti convinca, è proprio buona!

@ornella
burro di pecora in italia non l'ho mai trovato; curioso in realtà perchè al sud dovrebbe in teoria esserci... boh!!!
questa mia che poi non è mia comunque, vale. Auguri Ornellina Buon Anno e salutami il marito greco.

Ruli ha detto...

Che bella... avrei proprio bisogno di trovare una moneta, un solo centesimo che mi porti fortuna!
Buon anno!

Elisabetta Santoro ha detto...

Grazie per la ricetta e complimenti per il tuo blog, mi piace molto! Buona Epifania!! :)

Ti/Vi aspetto sul mio blog di cucina: http://blog.giallozafferano.it/dolcisalatidielisabetta/

Elisabetta Santoro ha detto...

Grazie per la ricetta e complimenti per il tuo blog, mi piace molto! :) Buona Epifania!! :)

Ti/Vi aspetto sul mio blog di cucina: http://blog.giallozafferano.it/dolcisalatidielisabetta/

giulia pignatelli ha detto...

i dolci con gli agrumi mi piacciono molto.. gran bella ricetta!

speedy70 ha detto...

Adoro i dolci al mandarino.. annoto la golosa ricetta, grazie!!!

Posta un commento