27/12/19

melomakarona


Spesso ci complichiamo la vita anche senza motivo.  Ci sarà evidentemente un sottile e indefinibile piacere nel creare dei problemi laddove le soluzioni esistono ancora prima individuare un problema.
Non si spiega altrimenti perché immancabilmente ogni anno si presenta il solito dilemma: kourabiedes o melomakarona?  Come se fosse obbligatorio esprimere una preferenza su uno dei due dolci più rappresentativi delle feste natalizie in Grecia.

Io stessa,  nonostante comprenda perfettamente  l’assurdità dell'esprimere una preferenza, mi ritrovo ogni anno a dover decidere, come se ubbidissi  a un condizionamento ormai consolidato!
In fondo sarebbe molto semplice non scegliere proprio e optare per entrambi, ma dato che la linearità anche di pensiero è un traguardo da raggiungere, anche quest’anno mi sono posta la questione e alla fine ho deciso che avrei preparato i melomakarona anche se non sono sicura che mi piacciano più dei kourabiedes in via definitiva. Ma per questo Natale si!

Ma voi che immagino non abbiate condizionamenti riguardo ai nostri dolci, potete sceglierli entrambi senza bisogno di esprimere preferenze, e cominciare con questi deliziosi melomakarona,  morbidi e friabili,  imbevuti di sciroppo e cosparsi di noci!
Tra tutte le ricette che ho provato e ne ho provato di diverse, è la migliore in assoluto!
Ingredienti: (per circa 20 melomakarona)

Sciroppo:
  •               400 gr. di zucchero semolato
  •               250 ml di acqua
  •               50 gr. di miele (io ho optato per un millefiori)
  •               1 bastoncino di cannella
  •               2 chiodi di garofano
  •               mezza arancia con la buccia
Impasto:
Composto I.
·              200 ml di spremuta di arancia
·              200 ml di olio di semi (io ho messo di arachidi ma va benissimo di girasole o di mais)
·              90 ml di olio extravergine di oliva
·              1 cucchiaino raso di cannella in polvere
·              ¼ di un cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
·              un pizzico di noce moscata
·              un cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
·              la scorza grattugiata di un'arancia
Composto II.
  •               500 gr. di farina 00
  •               100 gr. di semolino

Per la finitura:
  •               un filo di miele
  •               una decina di noci pestate nel mortaio
Procedimento: (preparazione 30 min. – attesa 30 min. – cottura 30 min.)

Prima di tutto preparare lo sciroppo che deve essere fatto almeno 3 ore prima dei biscotti perchè abbia il tempo di raffreddarsi completamente.
Mettere in un pentolino l'acqua, lo zucchero, il bastoncino di cannella, i chiodi di garofano e metà arancia. Far bollire per 2-3 minuti finchè lo zucchero non sia completamente sciolto. Ritirare dal fuoco, aggiungere il miele, mescolare bene e lasciare da parte.
                                                            
In una ciotola versare tutti gli ingredienti del composto I e amalgamare bene con una frusta.
Unire le farine del composto II in una ciotola capiente e versarvi il composto liquido. Mescolare delicatamente con le manie lavorare l'impasto velocemente, per una decina di secondi. Non lavoratelo di più, altrimenti i melomakarona diventano duri e sicuramente non è questo che vogliamo. Formare una palla con l'impasto, coprirlo e lasciare riposare per 30 minuti. Il tempo di riposo è necessario affinchè si possano plasmare meglio i dolcetti.
Trascorsi i 30 minuti di riposo,  accendere il forno a 190 gradi.
Formare i melomakarona con porzioni di impasto di circa 30 grammi facendo dei salsicciotti di 6-7 cm di lunghezza e appiattirli leggermente. Premere leggermente sulla superficie con una forchetta per decorarli oppure premerli leggermente sui fori grandi di una grattugia. 
Adagiarli sulla teglia rivestita di carta forno e cuocere per circa 25 minuti fino a doratura.
Appena tolti dal forno tuffarli subito nello sciroppo freddo, lasciarli in immersione per una decina di secondi e toglierli con la schiumarola.
Sistemarli ordinatamente a montagnola su un piatto, un vassoio, un alzatina, insomma dove volete, irrorare con un filo di miele e cospargere le noci.

Si conservano perfettamente per alcun giorni in una scatola di latta oppure in un vassoio coperto con carta di alluminio.




4 commenti:

edvige ha detto...

Devono essere molto buoni solo che dolci per me proibiti, certo un piccolo pezzetto di panettone non me lo lascio scappare.... Tanti auguri di Buone Feste che l'Anno Nuovo ti porti tutto quello che desideri ma la salute per prima cosa. Buona fine settimana.

great mangiaregreco ha detto...

grazie edvige.
Tantissimi auguri anche a te. Che l'Anno Nuovo sia sereno e prospero.
un abbraccio

My Ricettarium ha detto...

Non li conoscevo.. ma per gli ingredienti con i quali sono fatti capisco che li adorerei!!! Tanti auguri per un'ottimo 2020!!!! :-*

great mangiaregreco ha detto...

grazie mille. Tantissimi auguri anche a te.

Posta un commento