23/11/18

portokalopita / torta all'arancia con pasta fillo


La frutta non è mai mancata dalla nostra casa paterna. Dato che eravamo in cinque in famiglia e tutti golosi di frutta, mia mamma ne comprava grandi quantitativi al mercato più vicino a casa che si svolgeva tutti i Lunedì. Ovviamente non c’era tutta questa varietà che si trova adesso ovunque e in tutte le stagioni; d’ inverno c’erano soprattutto mele e arance, d’estate soprattutto meloni e angurie e via dicendo.
Di conseguenza siamo cresciuti rispettando le stagioni e la stagionalità del cibo; non tanto per scelta, ma perché di alternative non ce n’erano. E talmente è radicata l’abitudine di cercare mele e arance d’inverno, che anche ora che si trova tutto ovunque a prescindere dalle stagioni, faccio una certa fatica a considerare normale mangiare fragole e pesche in pieno inverno e mandarini in piena estate. Con poche eccezioni, la frutta che compro è di stagione.
Ora quindi che è la stagione delle arance, ho preparato questa portokalopita soffice e morbida, golosa e profumata che non vi farà rimpiangere una torta al cioccolato in alcun modo.
Per prepararla ho utilizzato tutti i ritagli e avanzi della pasta fillo che man mano surgelavo. E’ un modo intelligente per riciclare gli avanzi della fillo che in questo caso sostituisce la farina.
Se però non avete avanzi di pasta fillo non è assolutamente il caso di rinunciare alla portokalopita. Compratene una confezione, ormai se ne trova abbastanza facilmente, e preparatela. Sono sicura che vi piacerà come piace a noi.
Ingredienti:
Sciroppo:
  • 100 ml di spremuta di arancia
  • 100 ml di acqua
  • 100 gr. di zucchero semolato
  • ½ arancia a rondelle
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1 bastoncino di cannella

Torta: (teglia di 22 x 17 cm)
  • 180 gr. di pasta fillo
  • 2 uova medie
  • 90 gr. di zucchero semolato
  • 1/2 cucchiaino da tè di scorza di arancia grattugiata (assicuravi che l’arancia non sia trattata con la cera)
  • 1 vasetto da 125 gr. di yogurt intero naturale
  • 1 cucchiaino da tè di essenza di vaniglia
  • 1 cucchiaino da tè di lievito istantaneo
  • 90 ml di olio di girasole o mais

Procedimento: (tempo di preparazione 80 min. – tempo di cottura 40 -50 min.)
Sciroppo:
Versare tutti gli ingredienti in un pentolino e far bollire per 3 minuti da quando stacca il bollore. Ritirare dal fuoco e lasciare raffreddare completamente. Scartare il bastoncino di cannella e le rondelle di arancia.
Torta:
Se la fillo è congelata, toglierla dal congelatore un paio di ore prima di utilizzarla e scongelarla. Una volta scongelata procedere con la ricetta.
Accendere il forno a 100 gradi.

Prendere uno alla volta i fogli di pasta fillo e arricciarli a fisarmonica. Sistemarli affiancati in una teglia senza aggiunta di grassi e infornare per circa 1 ora. Prima di toglierli dal forno controllare che siano completamente secchi. Prenderne uno con le mani e sbriciolarlo. Se si sbriciola con estrema facilità allora la pasta è secca. Toglierla dal forno, lasciare che raffreddi un poco e sbriciolarla quasi a farina in una ciotola. Aggiungere il lievito e mescolare.
In alternativa al forno, potete far seccare la pasta fillo all’aria. Stendere separatamente i fogli in un canovaccio e lasciarli così senza coprirli per circa 3 ore. Verificare sempre che siano completamente secchi, e procedere come sopra.

Alzare il forno a 170 gradi.
Imburrare la teglia da forno.
In una ciotola sbattere le uova con lo zucchero finchè non diventino spumosi e chiari. Versare l’olio, lo yogurt, l’essenza di vaniglia e la scorza di arancia. Mescolare molto bene con una spatola.
Unire la pasta fillo sbriciolata nel composto dei liquidi e mescolare scrupolosamente per amalgamare completamente gli ingredienti.
Versare il composto nella teglia imburrata distribuendolo uniformemente e sbatterla sul piano da lavoro per livellare bene.

Infornare nel piano inferiore con le resistenza accese sopra e sotto per circa 45-50 minuti. Fare la prova stecchino per controllare la cottura. Infilzare uno stecchino nella torta. Se ne esce pulito la torta è pronta, altrimenti prolungare la cottura per qualche minuto ancora.
Quando la torta è pronta, toglierla dal forno e così com’è bollente, versare sopra lo sciroppo a cucchiate. Versatelo tutto anche se vi sembra tanto; verrà assorbito dalla torta nel giro di poco tempol
Lasciare raffreddare la torta per un paio di ore.
Servirla da sola, con una pallina di gelato fiordilatte o alla vaniglia oppure con dello yogurt greco.


5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ricetta fantastica come sempre ma meravigliosa anche la foto. Sembra una natura morta caravaggesca.

Great Mangiaregreco ha detto...

grazie mille!

Claudia Di Nardo ha detto...

Wowwwwwwwww.. se avessi visto questa ricetta l'avrei fatta!!!!! la salvo assolutamente!!! :-* un bacione e buona domenica

Chiara Giglio ha detto...

non la conosco ma le foto mi hanno conquistata !

Unknown ha detto...

buonissima! finalmente una ricetta perfetta per questo dolce. il trucco di seccare la pasta fillo ha risolto il problema della grumosità.
grazie!

Posta un commento