29/01/18

risotto alle barbabietole con crema di feta


risotto alle barbabietole
Il risotto alla barbabietola rossa non mi ha mai convinto né mai suscitato interesse; troppo dolce la barbabietola per utilizzarla per un primo piatto pur essendo esteticamente parlando molto bello. Ma l'estetica per quanto riguarda il cibo da sola non è sufficiente e finora mi ero astenuta dal prepararlo.
Se ora lo propongo è perchè mi è venuto improvvisamente in mente l'abbinamento che facciamo noi con questo bulbo. Feta e/o yogurt + noci. L'ho provato esattamente così e il risultato è stato considerevole. L'acidità dello yogurt e la sapidità della feta contrastano in modo equilibrato senza forzature la dolcezza della barbabietola, conferendo al risotto tutte le qualifiche perchè entri a pieno titolo nella mia lista dei primi piatti. Cremoso e saporito come piace a me!


Ingredienti (per 2 persone)
  • 120 gr. di riso per risotti
  • brodo vegetale
  • 1 barbabietola mediamente grande già cotta
  • 50 gr. di feta
  • 50 gr. di yogurt intero (meglio non quello greco perchè troppo denso per questo uso)
  • 1 scalogno
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • olio evo
  • 2 - 3 

Procedimento:
Preparazione degli ingredienti:
Prima di tutto preparare il brodo vegetale.
Pulire, lavare e tagliare grossolanamente 2 carote medie, 1 costa di sedano con le foglie, 1 cipolla piccola, qualche gambo di prezzemolo. Mettere le verdure in una pentola con 2 litri di acqua fredda, 3 grani di pepe nero e un cucchiaio raso di sale grosso. Far bollire per ½ ora da quando stacca il bollore. Filtrare e tenere il brodo da parte.

Tagliare la barbabietola a dadini piccoli e frullarla insieme a un mestolo di brodo.
Sbriciolare la feta e frullarla insieme allo yogurt.
Sgusciare le noci e pestarle grossolanamente nel mortaio.
Tritare lo scalogno.

Cottura:
Versare qualche cucchiaio di olio evo in una padella e aggiungere lo scalogno tritato. Far stufare a fiamma bassa per 10 minuti, aggiungendo all’occorrenza 1-2 cucchiai di brodo caldo.

Rimettere sul fuoco il brodo filtrato a fiamma bassissima facendolo sobbollire appena per tutta la durata della cottura del riso.

Mettere il riso in una casseruola e tostarlo a secco senza aggiunta di grassi. Per capire quando è pronto, girarlo con le mani. Quando sarà tanto caldo da non poter essere toccato è pronto. A quel punto sfumare con il vino, lasciare evaporare i liquidi per un paio di minuti e versare un mestolo del brodo vegetale tenuto bollente. Girare con un cucchiaio di legno e quando sarà assorbito versarne un altro. Procedere così per tutta la durata della cottura che mediamente va dal 16 ai 18 minuti.

A metà cottura unire lo scalogno stufato e la barbabietola frullata. Mescolare bene per amalgamare gli ingredienti e continuare la cottura fino a chè il riso non risulti cotto al dente. Non lasciarlo troppo asciutto, il risotto deve essere cremoso e all’onda. Se dovesse risultare asciutto, aggiungere un poco di brodo e mescolare.

Spegnere il fuoco, coprire e lasciare riposare per 1 minuto. Mantecare con 20 ml di olio extravergine di oliva e lasciare riposare per 1 minuto.


Mettere il risotto alla barbabietola nei piatti, lasciare cadere qualche cucchiaio della crema di feta e yogurt e cospargere la granella di noci.




2 commenti:

Ruli ha detto...

Molto molto invitante. Poi a noi piacciono comunque le barbabietole!E' un piatto sicuramente buono, ma anche bello con quel colore allegro.

Chiara Giglio ha detto...

lo faccio anche io ma con la bufala, la prossima volta provo la tua versione ! Un bacione

Posta un commento