27/11/17

melomakarona al cioccolato


melomakarona
Kourabiedes e melomakarona, immagino lo sappiate già, sono i nostri dolci natalizi più gettonati. Chiaramente non sono gli unici dolci di Natale, ma questi due sono i più preparati e conseguentemente i più conosciuti ormai anche fuori dai confini greci.
Difficile sceglierne uno; nell’incertezza tutti quanti preparano o comprano tutt’e due cosìchè il dubbio diventa quale dei due addentare per primo!
Personalmente ho una leggera preferenza verso i melomakarona. Biscotti fragranti e friabili, speziati e inzuppati nello sciroppo, cosparsi di miele e noci. Un morso e la felicità è qui e ora!

La ricetta che segue, è del bravo e pure bello chef Akis Petretzikis da cui ogni tanto prendo ispirazione. Classici melomakarona con aggiunta di cioccolato fondente.
Sono deliziosi, facili e veloci da fare, economici e per giunta vegan. Cosa volere di più???
Potete fare quanti ne volete aumentando proporzionalmente le dosi degli ingredienti. Io in questa prima fornata ne ho fatto pochi per provarli con l’aggiunta di cioccolato. Sicuramente li rifarò pochi giorni prima di Natale, almeno il doppio.
Si conservano per una settimana buona sotto la cloche oppure in una scatola di latta.
Nella mia famiglia si portavano a tavola sistemati a montagna su un piatto dopo il pranzo di Natale. Sono perfetti anche per accompagnare una tazza di caffè filtro o di tè.
Piccolo segret: il semolino aiuta i melomakarona a restare fragranti nonostante l’inzuppamento nello sciroppo.
Ingredienti:
Sciroppo:
  • 85 ml di acqua
  • 135 gr. di zucchero semolato
  • mezza arancia (con la scorza)
  • un bastoncino di cannella
  • 3 chiodi di garofano
  • 25 gr. di miele (acacia, millefiori)
Biscotti:
  • 90 ml olio di semi (girasole, sesamo, arachidi)
  • 65 ml di spremuta di arancia
  • 8 gr. di zucchero a velo
  • chiodi di garofano in polvere
  • cannella in polvere
  • una grattugiatina di noce moscata
  • la scorza grattugiata di mezza arancia
  • 165 gr. di farina 00 o 0
  • 30 gr. di semolino (quello per gli gnocchi alla romana)
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 65 gr. di cioccolato fondente
Finitura:
  • 6 -7 noci sgusciate pestate nel mortaio
  • miele delicato (millefiori, acacia)
Procedimento:
Sciroppo:
Prima di tutto preparare lo sciroppo con largo anticipo perché quando andremo a sciroppare i biscotti deve essere completamente raffreddato. Diciamo che 2 ore prima di cominciare a preparare i biscotti vanno bene. Se poi avete fretta e volete fare tutto insieme o quasi, preparate in ogni caso prima lo sciroppo e mettetelo in frigorifero per farlo raffreddare velocemente.
Versare tutti gli ingredienti tranne il miele in un pentolino. Far bollire per 2 – 3 minuti da quando stacca il bollore affinchè lo zucchero si sciolga completamente.
Ritirare dal fuoco, aggiungere il miele, mescolare e tenere da parte.

Biscotti:
Tritare al coltello il cioccolato.
Setacciare la farina, aggiungere il semolino e il bicarbonato e mescolare bene. Tenere da parte.
In una ciotola capiente versare l’olio di semi e la spremuta di arancia. Mescolare con una frusta a mano o con una forchetta e aggiungere lo zucchero a velo, i chiodi di garofano, la cannella, la noce moscata e la scorza di arancia.
Versare il composto di farina e semolino e mescolare. Aggiungere anche il cioccolato tritato e impastare molto brevemente, non per più di una decina di secondi, diversamente si rischia che l’olio esca dall’impasto.

Accendere il forno ventilato a 190 gradi.
Rivestire una teglia da forno con carta forno.
Prelevare dall’impasto un pezzo di 25-30 gr. e formare una pallina. Sfregarla tra i palmi delle mani per darle forma allungata. Fare una piccola decorazione premendo leggermente il biscotto sulla grattugia dalla parte dei fori grossi, oppure su una schiumarola a ragno, oppure sui rebbi di una forchetta come si fa con gli gnocchi e posizionarlo sulla teglia.
Ripetere con un altro pezzo di impasto e continuare così fino a esaurimento.
Con le dosi indicate si ottengono circa 15 biscotti.
Infornare per 25 – 30 minuti.
Prendere il pentolino con lo sciroppo e togliere l’arancia, i chiodi di garofano e il bastoncino di cannella.
Togliere i melomakarona dal forno e pochi alla volta così come sono bollenti tuffarli nello sciroppo per 10 – 15 secondi.
Tirarli fuori con la schiumarola e sistemarli su una gratella per far sgocciolare l’eccesso di sciroppo.
Una volta raffreddati, impilarli a montagna su un piatto o una alzatina e cospargerli con miele e noci.
melomakarona



6 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Che bontá, sembrano squisiti Irene 💞

Great Mangiaregreco ha detto...

@giulia
lo sono infatti. ho fatto pochi e sono finiti in un battibaleno!!! :)

Chiara Giglio ha detto...

questi andrebbero bene nel cestino che regalerò alle amiche a Natale, grazie !

Ruli ha detto...

Li farò per i nipoti che arriveranno nei giorni di festa. Grazie!

Great Mangiaregreco ha detto...

@ruli
grazie Ruli. Gli piaceranno, ne sono sicura! :)

Great Mangiaregreco ha detto...

@chiara
ne sono contentissima!
un abbraccio

Posta un commento