03/09/17

kolokythopita me kolokythoanthous / pasta fillo farcita con zucchine e fiori di zucchina


pita con zucchina e fiori di zucchina
A dire il vero non avevo programmato di preparare una pita né di postarne la ricetta. L'occasione me l'ha data un amico che dall'orto di casa sua ci ha fatto un bel regalo di fiori di zucca e zucchine come quelle che vedete nella foto. Non le avevo mai viste e non sapevo nemmeno di che varietà si trattasse. Non conoscendole, non sapevo nemmeno come prepararle. Ma si sa cosa facciamo noi greci quando abbiamo qualcosa che non sappiamo come utilizzare. Facciamo una pita! Ed è esattamente quello che ho fatto!

Da quando trovo facilmente la pasta fillo ne ho sempre una confezione nel frigorifero per il “non si sa mai”! Il non si sa mai per me vuol dire avere voglia di pita ma non aver tempo per preparare la pasta in casa. Se quindi anche a voi è venuta voglia di pita ma non avete tempo per preparare la fillo, utilizzate tranquillamente quella pronta che avete comprato e sistemato in reparto frigo o freezer. In questo ultimo caso provvederete a lasciarla scongelare nel reparto frigorifero.
Io ho utilizzato 14 fogli, ma voi potete utilizzare quelli che volete; generalmente però non meno di 10 per quella pronta. Tagliate i fogli nelle dimensioni della teglia che utilizzerete. La metà che andranno sotto tagliateli leggermente più grandi. Al momento della stesura sulla teglia, lasciate che fuoriescano i bordi per girarli poi sulla farcitura.
L'altra metà dei fogli che andranno sulla farcitura, possono essere delle dimensioni della teglia. Non serve che siano più grandi, basta stenderli sulla farcitura senza piegature e arricciature.
Perchè il riso? In questo tipo di pita che si utilizzano ortaggi che contengono molta acqua è necessario aggiungere qualcosa che la assorba. Si può aggiungere pangrattato, semolino, trahanàs o riso. Per i più arditi potrei suggerire anche una pastina piccola ma lo lascio per una prossima ricetta.
In questa ho preferito il riso e per cuocerlo ho utilizzato l'acqua che contengono gli ortaggi senza bisogno di farla spurgare. La loro acqua è sufficiente per cuocerlo senza ulteriori aggiunte di liquidi.

Formaggio si o no? Io adoro i formaggi anche se li ho praticamente eliminati dalla mia alimentazione salvo rare eccezioni. Questa è una di quelle. Quindi dico sì, un bel formaggio filante e saporito che dà una marcia in più alla pita. Un cacciocavallo silano è quello che ho utilizzato, ma fate voi.Potete anche ometterlo, per avere una pita vegan.

Ingredienti: (per una teglia di 15 x 20 – 6 porzioni)
  • 14 fogli di pasta fillo (se poi volete farla voi, qui trovate come fare)
  • olio evo per oliare la pasta
Farcitura:
  • zucchine del peso di circa 200 gr. (già pulite)
  • una decina di fiori di zucchina
  • una manciatina di riso – 35 gr. (arborio, carnaroli, roma)
  • 50 gr. di formaggio filante (io ho usato un cacciocavallo silano)
  • 1 cipollotto tritato (parte bianca e foglie verdi)
  • aneto tritato
  • prezzemolo tritato
  • menta fresca tritata
  • sale
  • pepe nero macinato fresco
  • olio evo
kolokythopita

Procedimento:
Farcitura:
Prima di tutto preparare la farcitura.
Preparare e predisporre quindi gli ortaggi che saranno pronti per essere utilizzati al momento che serviranno.
Per quanto riguarda le zucchine, dipendendo dalla varietà che utilizzerete, valutate voi se bisogna eliminare la buccia o meno.
Che la eliminiate o no, lavare le zucchine, asciugarle e grattugiare dai fori grossi della grattugia. Salare leggermente e tenere da parte.
Togliere gambo e pistillo dai fiori, lavarli sott'acqua corrente, tamponarli per asciugarli e tritarli molto grossolanamente.
Pulire il cipollotto, lavarlo e tritarlo.
Lavare le erbe aromatiche e tritarle grossolanamente.

In una casseruola larga e bassa versare 5 – 6 cucchiai di olio evo e far appassire il cipollotto a fiamma bassa per 5 minuti.
Aggiungere il riso, tostare per 2 – 3 minuti girando spesso per insaporire.
A questo punto unire le zucchine grattugiate, mescolare e coprire la casseruola. Non avendo fatto scolare le zucchine grattugiate, utilizzeremo l'acqua che contengono per cuocere il riso. La casseruola va coperta per impedire all'acqua di evaporare così viene assorbita dal riso.
Cuocere per 10 minuti, mescolando un paio di volte più che altro per controllare i liquidi. Tenete presente che l'obiettivo è avere una farcitura asciutta, non deve diventare un risotto all'onda, quindi il riso deve necessariamente essere asciutto. Se proprio, ma se proprio si rischia di farlo attaccare alla casseruola, aggiungere un paio di cucchiai di acqua calda.

Trascorsi 10 minuti, aggiungere i fiori di zucchina e le erbe aromatiche. Macinare del pepe nero, aggiustare di sale se necessario e continuare la cottura per altri 2 – 3 minuti.
Unire il formaggio grattugiato, mescolare e ritirare dal fuoco.
Lasciare la casseruola scoperta e lasciare raffreddare completamente. Un'ora è sufficiente.
Assemblaggio e cottura:
Oliare la teglia,
Stendere un foglio di fillo lasciando che fuoriescano i bordi dalla teglia, arricciarlo leggermente con le dita e intingendo il pennello nell'olio, far cadere dei goccioloni a macchia di leopardo sulla fillo.
Ripetere con altri 6 fogli. In totale la base è costituita dalla metà dei fogli. Il settimo non oliatelo, non serve, tanto andrà messa la farcitura sopra.
Stendere la farcitura sul settimo foglio e livellare bene.
Spennellare i bordi che fuoriescono dalla teglia e girarli sulla farcitura stessa.
Coprire la farcitura con i rimanenti 7 fogli, ripetendo esattamente la procedura dei fogli per la base.
Accendere il forno a 180 gradi.
Prendere un coltello affilato e incidere le porzioni della pita. L'incisione delle porzioni ha un duplice effetto: prima di tutto permette ai vapori di uscire e non ammollare la fillo e secondo renderà il taglio della torta semplice, senza rischiare di rovinarla esteticamente.

Lasciare che il forno scaldi bene per una decina di minuti.
Infornare la pita al ripiano più basso del forno. Permetterà di cuocere bene la pasta sotto la farcitura rendendola friabile. Cuocere per 20 minuti, dopodichè spostare la pita al ripiano di mezzo.
Cuocere per un'altra mezz'ora.
Togliere la pita dal forno, lasciare riposare per almeno mezz'ora senza coprirla per non far ammollare la fillo.
Servire con un'insalata greca come piatto unico, oppure come spuntino o anche come colazione se vi piacciono quelle salate.
kolokythopita



3 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

mi hai messo una voglia matta di pita ! Un bacione

Batù Simo ha detto...

😋😋😋 uffaaaa ho cancellato inavvertitamente il commento. Mi è venuta ancora più fame così ...

www.cucinaserena.it ha detto...

Mi piace molto la cucina greca e sperimento spesso loro ricette tutte apprezzabili nel gusto per cui questo piatto mi sfizia molto. Un saluto

Posta un commento