20/03/15

polpettine di lenticchie e bulgur con dip di pomodori secchi e yogurt


lenticchie e bulgur polpettine

Dato che la cucina vegan ha un posto di rilievo nella mia cucina come del resto nella cucina di tutti i greci, succede che spesse volte mi ispiro alla cucina dei monasteri, dove questo regime alimentare vige per la maggior parte dell'anno e conseguentemente è ricchissima di idee, spunti e ricette che valorizzano al massimo vegetali e legumi.

Così, oltrechè alla scoperta della cucina di Monte Athos che gli intraprendenti monaci stanno trasformando in un brand di successo, ho scoperto anche la cucina di Aghia Meteora, che con i suoi 7 monasteri in funzione (dai circa 30 che contava nel periodo del suo massimo fulgore), costituisce il secondo complesso monastico dopo appunto Monte Athos.
Ugualmente ai “colleghi” del Monte, anche i monaci di Aghia Meteora non consumano carne, ma sul loro ricchissimo e aggiornatissimo sito si trova tutto il resto! Dai pesci ai molluschi e crostacei, dai formaggi al burro, dalle verdure alla frutta, dolci, un numero consistente di ricette esce dalle cucine dei monasteri.

Ma io che ho avuto una zia, sorella di mia madre, monaca dall'età di 18 anni, cofondatrice storica di uno dei monasteri più importanti del monachesimo femminile in Grecia, chiedo: ma anche nei monasteri la cucina più famosa è quella degli uomini? E quella delle donne?


Ingredienti:
Per le polpettine:
  • 100 gr. di lenticchie
  • 80 gr. di bulgur
  • prezzemolo tritato
  • 1 spicchio di aglio tritato
  • 1 cipolla tritata
  • 4 cucchiai da minestra di olio evo
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • ¼ di cucchiaino da thè di cumino
  • sale
  • pepe macinato fresco
  • pan grattato per l'impanatura
Per il dip:
  • 1 vasetto di yogurt greco
  • 4 pomodori secchi sott'olio
  • 2 cucchiai da minestra di olio evo
  • un pizzico di sale
  • qualche goccia di limone

Procedimento:
polpettine:
Poichè è molto importante che le lenticchie/ bulgur una volta cotti siano ben asciutti è preferibile cominciare la cottura con poca acqua e tenerne sempre a disposizione della bollente per aggiungerne all' occorrenza. Mettere quindi a lessare le lenticchie in 300 ml di acqua. Quando saranno parecchio tenere aggiungere il bulgur, mescolare, salare e continuare la cottura per il tempo indicato sula confezione del bulgur che mediamente si aggira intorno ai 15 – 20 minuti.
Nel frattempo tritare lo spicchio di aglio e la cipolla e farle appassire in una padella. Lavare il prezzemolo e tritarlo.
Quando le lenticchie con il bulgur saranno cotti, ritirare dal fuoco e aggiungere il soffritto di cipolla/aglio. Aggiungere il prezzemolo, il cumino, il pepe, il pangrattato, mescolare e lasciare raffreddare.
Per formare le polpettine, rassegnatevi a sciacquare e asciugare spesso le mani. E' un pò noioso, ma il risultato vi compenserà.
Formare  quindi delle polpettine delle dimensioni che si desidera, rotolarle nel pangrattato e adagiarle in una teglia rivestita da carta forno. Infornare a 180 gradi per 10 minuti.

dip di yogurt e pomodori secchi:
Sgocciolare i pomodori e tagliarli a striscioline. Mettere tutto nel frullatore e frullare fino a cremosità desiderata.

Nota n. 1: per un dip vegan, sostituire con una salsa di pomodoro, di miso e tahini, di peperoni.

Nota n. 2: la ricetta originale è una sorta di minestra asciutta o poco brodosa. La versione polpettine l'ho vista altrove e mi ha fortemente ispirato!

polpettine di lenticchie e bulgur


6 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

Le Meteore restano il mio sogno, ho realizzato il sogno della visita a Castellorizo e adesso spero di poter andare a visitare questi monasteri arroccati, chissà....Bellissima e saporita ricetta Irene, buon fine settimana, un bacione

Amelie ha detto...

sai che li ho visitati tutti? ma il mio preferito è senza dubbio Rousanu, al femminile! su quel balconcino affacciato sulla vallata mi sono commossa fino alle lacrime. Ieri sera ho letto un articolo su una rivista, oggi questo tuo post....ho proprio bisogno di tornare a casa
amelie

Ruli ha detto...

Le ricette dei monasteri sono interessantissime. Ho qualche libro sulla materia...
Altrochè se sanno cucinare bene !
Le tue polpette mi attirano , ma non so se trovo il bulgur

Great Mangiaregreco ha detto...

@ruli
un piatto molto conosciuto a cipro, ma credo anche in alcuni paesi del medio oriente, si chiama mouzedra ed è fatto con lenticchie e riso. se non trovi il bulgur (io ormai lo trovo tranquillamente ad alcuni supermarket) puoi sostituirlo con il riso. il risultato è ottimo ugualmente.

Edith Pilaff ha detto...

Irene,che bella ricetta.Le faccio anch'io,assai simili,seguendo la ricetta del libro di cucina turca di Venice Lamb (praticamente uguali,ma senza il pangrattato e la cottura finale).Pensa che,ispirata dal tuo post,ieri mi sono riletta quell libro ed ho trovato uno stufatino di vegetali con melanzane,peperoni,fagiolini ed aneto che mi ispira assai.Spero di farlo presto! Buona giornata.
Edith

virgikelian ha detto...

A me piacciono molto le lenticchie. Queste polpette so che le faceva mia nonna a Istanbul con il riso, ma in casa mia non le ho mai cucinate. Grazie della bella ricetta.
Approfitto per augurare a te e Famiglia una BUONA PASQUA e PASQUETTA.
Un abbraccio. Virginia

Posta un commento