14/02/15

biscottini alla cannella


μπισκοτακια κανελας

La famiglia Papadopoulos, composta da padre, madre e tre figli viveva a Istanbul. Il padre falegname riusciva con fatica a mantenere la famiglia, così la moglie lo aiutava preparando dei biscotti che i tre figli vendevano in giro per la città. I biscotti hanno avuto tanto successo che gli fu dato perfino un nome “petit beurre” mentre venivano timbrati con un semplice timbro di legno che fabbricò il marito falegname.
Con la disfatta dell'esercito greco durante la guerra greco-turca (1919-1922) e l'abbandono dell'Asia Minore da parte delle comunità greche, la madre con i 3 figli si imbarcò frettolosamente su una nave che li avrebbe portati a Marsiglia. Il viaggio era lungo e la nave si fermò al Pireo per fare rifornimenti. Durante la sosta la famiglia decise di sbarcare per visitare Atene e si fermò in un cafè vicino a Monastiraki per bere qualcosa. Con loro grande sorpresa appresero che i biscotti fossero sconosciuti agli ateniesi così cambiarono progetti in un lampo! Si fermarono in Grecia dando inizio a quello che è diventato il primo biscottificio industriale greco al punto che biscotti e Papadopoulos fanno rima nella testa di qualsiasi greco!


Ingredienti:
  • 125 gr. di margarina (ho utilizzato una non idrogenata)
  • 50 gr. di zucchero a velo
  • 1 uovo medio
  • 200 gr. di farina 00
  • 1 cucchiaino colmo di baking powder (lievito istantaneo)
  • 5 gocce di essenza di vaniglia
  • mezzo cucchiaino di cannella in polvere
  • un pizzico di sale
Per la superficie:
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • un pizzico di cannella
μπισκοτακια κανελας

Procedimento:
Tirare fuori la margarina dal frigorifero e portarla a temperatura ambiente. Setacciare la farina con il baking powder, il pizzico di sale e la cannella. Mettere la margarina in una ciotola e montarla con la frusta aggiungendo gradualmente lo zucchero a velo. Sempre frustando incorporare l'uovo e l'essenza di vaniglia. Aggiungere la farina e impastare leggermente. Formare delle palline delle dimensioni di una noce e sistemarle sulla placca da forno rivestita di carta forno.
A questo punto se avete uno stampo per biscotti, usarlo premendo un poco su ogni pallina per appiattirla. Io non ne ho uno, pertanto ho imburrato il fondo di un bicchierino da liquore e ho premuto con questo ogni biscotto.

Mescolare lo zucchero semolato con la cannella e spargere un poco sulla superficie di ogni biscotto. Scaldare il forno a 190 gradi e infornare i biscotti per circa 20 minuti.

Con le quantità indicate si ottengono circa 20 biscottini. 

biscotti alla cannella


credits: Palia Athina
tazza:   loumidis


3 commenti:

matematicaecucina ha detto...

che bella storia e che buoni questi biscotti! COPIO!!!

Chiara Giglio ha detto...

mi piace il loro aspetto rustico, casalingo ! Devono essere perfetti per la colazione, buona domenica Irene !

Amelie ha detto...

anche noi PAPADOPOULOS sempre e di qualsiasi tipo! ne faccio scorta anche per qui!
buona la tua versione con la cannella
amelie

Posta un commento