10/04/20

lahanopita della Tracia



Lahanòpita in quasi tutta la Grecia viene chiamata la pita con erbe varie, ma nella Tracia occidentale si intende la pita con il cavolo capuccio; quello dei crauti per intenderci.
Difatti tradizionalmente si prepara con il cavolo in salamoia che da quelle parti è un must, e l'aggiunta di salumi locali.
Nella mia versione ho omesso i salumi ma se l'idea vi piace potete mettere dell'arrosto di maiale avanzato dalla sera prima tagliato a dadini, della pancetta, oppure un altro salume che vi piace.
Inoltre potete non tagliare la feta con un altro formaggio. In questo caso mettere 150 gr. di feta.

La pita è buonissima, saporita e saziante. Se poi decidete di aggiungere della carne, diventa veramente un pasto completo cui non manca nulla!
Al solito si può consumare come pranzo o cena con verdure di stagione, inserirla in un brunch, mangiarne un pezzo come merenda.
Ingredienti: (teglia 18 x 23 cm)
  • 1 confezione di pasta fillo
  • 500 gr. di cavolo capuccio
  • 1 porro (solo la parte bianca)
  • 1 piccola cipolla tritata
  • una manciatina di riso (roma, arborio)
  • 100 gr. di feta
  • 50 gr. di robiola o altro formaggio spalmabile
  • 5 cucchiai di olio di oliva
  • sale
  • pepe nero macinato fresco
  • olio per oliare la pasta

Procedimento: (preparazione 30 min. - cottura 70 min.)
Pulire il cavolo, il porro e la cipolla.
Tritare la cipolla, tagliare a rondelle i porro. Tagliare a striscioline sottilissime il cavolo cappuccio.
Mescolare la feta sbriciolata con il formaggio spalmabile.

In una casseruola bassa e larga mettere l'olio. Aggiungere la cipolla e il porro e far appassire per 5 minuti.
Aggiungere il cavolo cappuccio, salare leggermente, mescolare e cuocere per 5 minuti girando spesso. Versare il riso, mescolare, macinare del pepe nero e versare due mestoli di acqua calda.
Continuare la cottura per 10 minuti. Se l'acqua scarseggia aggiungetene poca, tenendo in mente che la farcitura deve assorbirla tutta. Con criterio quindi.
Aggiungere il formaggio, macinare delpepe nero, mescolare e ritirare dal fuoco.
Lasciare raffreddare completamente.

Accendere il forno a 180 gradi, modalità statica.
Oliare la teglia da forno.
Aprire la confezione di pasta fillo, prelevare un foglio, coprire gli altri con un tovagliolo, e stenderlo sulla teglia arricciandolo un po'. Oliarlo con un pennello da cucina a macchia di leopardo e ripetere allo stesso modo per altri 4 fogli. L'ultimo non oliarlo.
Versare la farcitura e livellare bene.
Coprire con altri 5 fogli esattamente come descritto sopra.
Oliare anche l'ultimo. Incidere con un coltello affilato le porzioni senza arrivare fino in fondo. Spruzzare un po' di acqua sulla superficie e infornare per circa 50 minuti.



4 commenti:

My Ricettarium ha detto...

Che spettacolo questa ricetta!!!! Quest'anno a parte la malinconia e tristezza per gli eventi.. c'è il pensiero che quasi sicuramente non riusciremo a fare il nostro viaggetto in Grecia quest'estate.. :-( E vabbè.. l'importante è che tutto il mondo superi questa tremenda situazione.. Un abbraccio :-D

great mangiaregreco ha detto...

grazie Claudia.
la vedo proprio dura andarci quest'estate. io avevo programmato per aprile ma ovviamente salta. d'estate non ci vado più da anni; spero di poterci andare a ottobre, novembre.... vedremo.
un abbraccio a te

speedy70 ha detto...

Che meraviglia questa torta salata, molto invitante... Auguri per una serena Pasqua!

great mangiaregreco ha detto...

grazie mille.
Ricambio di cuore gli auguri.

Posta un commento