23/08/15

kitrinokouloura astypalaias / koulourakia allo zafferano di Astypalaia


ciambelle allo zafferano

Pochi lo sanno, ma la Grecia è il secondo produttore mondiale e il primo in Europa di zafferano biologico, il krokos kozanis. Per la verità nemmeno i greci stessi lo sapevano tanto che nella cucina greca l'uso dello zafferano curiosamente e inspiegabilmente era pressochè inesistente fino all'arrivo della cucina italiana con il suo risotto giallo!
Con loro sorpresa i greci hanno scoperto essere  grandi produttori di zafferano e finalmente stanno imparando a utilizzarlo in cucina e in pasticceria.
Le ciambelle gialle della stupendissima e adoratissima isola di Astypalaia sono una delle pochissime ricette della cucina tradizionale greca che prevede il suo utilizzo.
Provatele! Sono squisite!


Ingredienti:
Per il lievitino:
  • 40 gr. di acqua
  • 25 gr. di farina 0
  • 6 gr. di lievito secco
  • un pizzico di zucchero
Per l'impasto:
  • il lievitino
  • 350 gr. di farina 0
  • 150 gr. di latte intero
  • 60 gr. di ricotta
  • 60 gr. di margarina a temperatura ambiente (oppure olio di oliva)
  • 10 stimmi di zafferano
  • un pizzico abbondante di pimento
  • un pizzico abbondante di pepe bianco macinato fresco
  • un pizzico abbondante di chiodi di garofano in polvere
  • ½ cucchiaino raso di sale

Procedimento:
Sciogliere nell'acqua il lievito, versare in una ciotola, unire la farina e lo zucchero; mescolare bene, coprire e lasciare lievitare per 30 minuti.

Scaldare leggermente il latte e aggiungere gli stimmi di zafferano. Lasciare per mezz'ora. Trascorsa la mezz'ora, mescolare con un cucchiaio di legno, filtrare e tenere il latte da parte.

In una ciotola grande versare la farina, il sale, le spezie e il lievitino. Lavorare l'impasto per mescolare gli ingredienti, aggiungere il formaggio sbriciolato, la margarina e poco alla volta il latte.
Lavorare l'impasto per una decina di minuto fino a che non si appiccichi alle mani, se serve aggiungere un poco di farina o viceversa un poco di latte , formare una palla, coprire e lasciare lievitare per 45 minuti.


Prendere l'impasto, sgonfiarlo leggermente e dividerlo in porzioni di circa 60 gr. Formare le ciambelle come più vi aggradano e sistemarle su teglia rivestita con carta forno.
Lasciare lievitare per un'ora.

Infornare a forno già caldo e cuocere per 25 minuti a 180 gradi.
Togliere dal forno e lasciare raffreddare completamente.
A questo punto si aprono due possibilità: o le tenete così oppure le biscottate cuocendole ancora per un'ora a 90 gradi.

Io ho fatto metà e metà, ma a dire il vero le preferisco senza la seconda cottura che le rende dure, accompagnate con del prosciutto cotto e crudo. Squisite!

ciambelle allo zafferano



5 commenti:

Chiara ha detto...

penso preferirei anche io la "monocottura",bello l'accostamento con i salumi !Buona settimana Irene, un bacione

Giulia Pignatelli ha detto...

Mmmm.... belle e profumate, grazie Irene!

CMRicette - Calogero Mira ha detto...

Sì, devono essere belle e profumate. Lo sai che qui in Sicilia abbiamo biscotti simili, ma - credo - senza zafferano?

Unknown ha detto...

Provato oggi e già quasi finiti. Sono davvero molto saporiti, ma i miei non sono cosí belli gialli. Poco male, da rifare spesso. Grazie mille per l'ottima ricetta!

great mangiaregreco ha detto...

grazie mille del commento. sono felice ti siano piaciuti. per il colore, penso dipenda dallo zafferano ma se vuoi prova a metterci un pizzico di curcuma.

Posta un commento