17/12/16

prassorizo / risotto con i porri


risotto con i porri

Questo fa parte di quei piatti che da piccola non sopportavo; per tutti quei piatti che curiosamente avevano a che fare con il riso, che fosse con gli spinaci, con il cavolo o con i porri, la smorfia di disapprovazione era la prima cosa che svelava la delusione appena venivano serviti a tavola. Alla smorfia seguivano le parole di scontento ma non servivano a nulla. Il riso andava mangiato e difatti così facevamo. Di alternative non ne avevamo, nessuno si sognava di avere a tavola altro di quello che la mamma decideva!!!
Con il tempo ho capito perchè questi piatti erano così malvisti e bistrattati; il riso per antonomasia per i greci era il riso pilaf, riso bianco che accompagnava spezzatini, polpette e arrosti. Il concetto del risotto e le diverse qualità di riso erano sconosciute all'epoca, così il riso con qualsiasi ortaggio veniva cucinato in modo spartano, senza nessuna tecnica e quei trucchi che fan sì che un piatto veramente povero diventa un piatto veramente ricco e desiderato!

Non volendo tradire la grecità del piatto, ho mantenuto inalterati gli ingredienti, niente brodi quindi ma se voi volete usate uno vegetale, eccezion fatta ovviamente per il riso che ho utilizzato. Scegliete un riso adatto per risotti, che sia carnaroli, vialone nano o il baldo come la mia amica Chiara mi ha suggerito di recente, utilizzate la tecnica del risotto con gli ingredienti che riporto, e avrete uno dei migliori risotti invernali esistenti al mondo!!!

risotto con i porri
Ingredienti: (4 persone)
  • 240 gr. di riso per risotti (quello che preferite)
  • 1 bicchiere di vino bianco freddo di frigorifero
  • 1 piccola cipolla bionda tritata
  • 2 porri medi (solo la parte bianca)
  • 2 cipollotti
  • il succo di un limone
  • una grattatina di scorza di limone
  • aneto tritato
  • pepe macinato fresco
  • 2 cucchiai di olio evo
  • acqua calda salata
risotto con i porri
Procedimento:
Pulire i porri e i cipollotti, lavarli. Asciugarli e tagliarli a rondelle larghe circa un centimetro.
Versare l'olio in una padella e far stufare la cipolla con i porri e i cipollotti a fiamma bassa per dieci minuti.
Tostare a secco per qualche minuto in una casseruola il riso. Quando i chicchi saranno tanto caldi da non poterli toccare con la mano sono pronti. A questo punto sfumare con il vino, lasciare evaporare l'alcool e cominciare a versare a mestolate l'acqua calda, girando ogni tanto.
A metà cottura del riso aggiungere i porri con i cipollotti, la scorza del limone e l'aneto tritato.
Mescolare e portare a cottura il riso. Cinque minuti prima di fine cottura macinare del pepe nero e versare il succo del limone. Mescolare bene, finire la cottura e ritirare dal fuoco.
Coprire, lasciare riposare per 5 minuti e servire con degli spicchi di limone e del pepe extra.

risotto con i porri



3 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

l'aggiunta dell'aneto e del limone mi piace molto, voglio provare a farlo! Il baldo è un po' che non lo trovo più, devo rimettermi alla ricerca....Un abbraccio

Great Mangiaregreco ha detto...

@chiara
si, infatti anche a milano non si trova ovunque.
buona domenica un bacio

Claudia Di Nardo ha detto...

Facciamo spesso il risotto al porro.. ma in questa versione ci sono anche limone e aneto.. voglio provare!!! mi piacerebbe tantissimo.. Un bacione e buona domenica :-*

Posta un commento