31/07/16

marathopites / pites fritte farcite con finocchietto


marathopites

Come tanti, anche io ero convinta che le marathopites fossero una specialità di Chanià. Vengo invece a sapere da Vita che di Creta e dei suoi cibi se ne intende, che sono diffuse in tutta l'isola, semmai con delle piccole differenze da luogo a luogo.
Premesso che le differenze non le conosco, posso immaginare che si tratti della forma, del metodo di cottura, dell'aggiunta del formaggio che in generale si considera facoltativo ma io non ho resistito e un pezzetto di feta l'ho aggiunto, o della verdura a foglia che si aggiunge al finocchietto.


Se le verdure di cui disponiamo sono freschissime e tenerissime, possiamo farne a meno di stufarle. Basta tritarle grossolanamente insieme al finocchietto, metterle in una bacinella con del sale e farle appassire mescolando energicamente con le mani. Trasferirle poi in un colapasta e lasciare che perdano i liquidi per un'ora.
Se invece le verdure sono di qualche giorno, procedere come spiego di seguito.
Per quanto riguarda la forma c'è ampia libertà!!! Si può tirare la pasta con il mattarello e ricavare dei dischetti da utilizzare a due a due sovrapposti con il mezzo la farcitura, si possono ricavare dei rettangoli, farcirli e chiuderli a busta, oppure procedere come ho fatto io che è simile al metodo con il quale si preparano le sfakianopites. Il formaggio come ho detto prima è opzionale!
Per la proporzione tra finocchietto e verdura a foglia ho adottato quella del 1:5. Volendo si può aumentare il finocchietto a scapito della verdura, ma non di tanto!

marathopites

Ingredienti:
per la farcitura:
  • 150 gr. di spinacino (vanno benissimo anche gli spinaci o la bieta)
  • 30 gr. di finocchietto pulito dai gambi
  • 2 cipollotti piccoli
  • 1/2 cipolla bionda piccola
  • 30 gr. di formaggio feta
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale
per la pasta:
  • 5 cucchiai colmi di farnia di grano duro
  • 2 cucchiai di olio evo
  • ½ cucchiaino di aceto di mele
  • 100 ml di acqua tiepida
  • un pizzico di sale
inoltre:
  • olio per friggere
  • farina per infarinare
marathopites

Procedimento:
Farcitura:
Pulire il finocchietto dai gambi, devono restare solo le foglioline, e lavarlo sott'acqua corrente. Lavare anche gli spinaci e se hanno dei gambi coriacei scartarli. Pulire i cipollotti, asciugarli e tritarli. Tritare la cipolla.
In una casseruola versare l'olio e far appassire la cipolla insieme ai cipollotti. Aggiungere il finocchietto tritato grossolanamente , far appassire a fiamma bassa e unire lo spinacino tritato pure questo grossolanamente. Salare leggermente e far appassire per un paio di minuti. Aggiungere la feta sbriciolata, mescolare e ritirate dal fuoco.
Lasciare raffreddare e mettere in uno scolapasta per far colare tutti i liquidi.
Pasta:
In una ciotola versare la farina a fontana e aggiungere il sale, l'olio e l'aceto. Mescolare e versare gradualmente l'acqua lavorando l'impasto sulla spianatoia per 10 minuti. Deve essere un impasto elastico, sodo ma non troppo e lucido. Regolare quindi l'acqua secondo necessità. Coprire e lasciare riposare per mezz'ora.

Trascorsa la mezz'ora prendere la pasta e dividerla in 8 pezzi uguali. Prendere un pezzo alla volta, formare una pallina, con il pollice fare un incavo nel mezzo e metterci un cucchiaino della farcitura. Chiudere a fagottino e infarinare leggermente la spianatoia. Appoggiare sopra il fagottino e cominciare con molta delicatezza ad allargare con le mani, formando un disco più sottile che si riesce. Appoggiare le marathopites su un piatto leggermente infarinato.
Prendere una padella e versare dell'olio di arachidi a circa 1 cm dal fondo. Scaldare e friggere le marathopites per un minuto e mezzo/due minuti per lato.

Scolare, adagiare su carta assorbente e servire calde o anche a temperatura ambiente.

marathopites




6 commenti:

Claudia Di Nardo ha detto...

Mi hai stesa!!!! m'è venuta una fame assurda.. Fritte mai mangiate!!! :-**** baci e buona domenica

Great Mangiaregreco ha detto...

@claudia
a creta quasi tutte le pites vengono fatte friggere anzichè cuocere al forno. sono buonissime!

giulia pignatelli ha detto...

mammina che squisitezza!! sono così rapita che non riesco neanche a dirti grazie per gli aspetti storici, sorvolo tranquillamente e prendo 2 pite e una decina di olive :D

Chiara Giglio ha detto...

come la nostra pizza fritta,questa pita mi attrae moltissimo, segno la ricetta! Un bacione

Chiara Giglio ha detto...

dimenticavo...Avrei dell'aneto posso metterlo al posto del finocchietto ?

Great Mangiaregreco ha detto...

@chiara
non l'ho provato, ma in fondo perchè no?

Posta un commento