31/01/16

ciambelle fritte cretesi


ciambelle fritte
Cominciare a parlare di carnevale porta inesorabilmente a pensare alla quaresima e poi alla Pasqua e io puntualmente ogni anno vado a controllare il calendario per vedere quando cade la Pasqua greca. Dato che quest'anno è a un mese e più di distanza da quella cattolica, parlare di carnevale in Grecia è ancora abbastanza prematuro.
La mia ricetta di oggi pertanto, non è un pretesto per parlare del carnevale greco, ma il mio contributo alla grande tradizione dei dolci fritti del carnevale italiano!
La ricetta è pura cretese, vegan come solo i cretesi, presa dal mio blog di riferimento per quanto riguarda questa cucina.

Le ciambelle sono semplici e golose , facili da fare e ancora di più a mangiare! Nell'esecuzione tenere in mente la proporzione dei liquidi: brandy+olio+arancia = acqua di cannella.

ciambelle fritte cretesi

Ingredienti:
  • 60 ml di spremuta di arancia
  • 100 ml di acqua di cannella *
  • 10 ml di brandy oppure grappa
  • 30 ml di olio evo
  • 6 gr. di lievito di birra liofilizzato
  • 1 cucchiaino di baking powder
  • 350 gr. di farina 0
  • 50 gr. di zucchero
  • la punta di un cucchiaino di cannella in polvere
  • olio di arachidi per friggere
  • cannella e zucchero a velo per la finitura
Procedimento:
* Prendere un bastoncino di cannella di circa 5 cm e farlo bollire per 2 minuti in 200 ml di acqua. Lasciare intiepidire quasi a raffreddamento senza togliere il bastoncino. Misurare 100 ml.
Versare i 100 ml di acqua di cannella in una bacinella e sciogliervi il lievito di birra liofilizzato. Coprire e lasciare per 10 minuti. Versare poi la spremuta di arancia, il brandy, lo zucchero e l'olio evo. Mescolare bene. 
Setacciare la farina con il baking powder e la cannella e aggiungerla  gradualmente al composto liquido. L'impasto deve essere morbido e appiccicarle alle mani senza però restarci.  Impastare per qualche minuto, formare una palla, mettere in una bacinella, coprire e lasciare riposare per 30 minuti.
Infarinare leggermente la spianatoia e stendere l'impasto con il mattarello allo spessore di 1 cm. Con un coppapasta di 7 – 8 cm tagliare dei dischi e con un cerchio piccolo tagliare un dischetto in centro in modo da ottenere il buco. Io per il buco in mezzo ho utilizzato un tappo di una bottiglia di acqua minerale. Man mano che si formano le ciambelle sistemarle su carta forno. Reimpastare i ritagli di pasta e ripetere coppando e bucando!!!!
Finita la pasta, lasciare lievitare per circa 1 ora.
Friggerle le ciambelle a bagno di olio fino a doratura. Togliere con la schiumarola, sistemare su carta assorbente, tamponare leggermente per togliere l'olio in eccesso e servire calde con abbondante zucchero a velo e spolverata di cannella.
Se desideriamo, possiamo sostituire lo zucchero a velo e la cannella con miele e sesamo oppure con sciroppo di cioccolato per ammodernarla!

Ottime calde, ma anche fredde non sono da disprezzare! Anzi!!!!

κουλουρακια τηγανιτα



5 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

un altro dolce che non conoscevo, grazie ! Buona settimana Irene, un bacione !

laura flore ha detto...

Una delizia sublime... Sono una favola queste fantastiche ciambelline! Bravissima!!!
Un caro abbraccio e felice settimana!
Laura<3<3<3

Paola Sabino ha detto...

E' sepre bello passare qui e scoprire dolci e piatti della tradizione greca. Queste frittelle sono da rubare il cuore :)

Arianna Frasca ha detto...

Mi sembrano davvero golose, non le conoscevo ^^

edvige ha detto...

Golossime come dolci in particolare so poco visto che non li potrei mangiare ma passo a figlia la ricetta e mngerò uno solo. Buona serata

Posta un commento