13/04/15

lambrokouloura / la ciambella di Pasqua


pane pasquale aromatizzato con mastiha e mahlepi


Una delle preparazioni pasquali diffusa praticamente in tutto il paese seppur con nomi diversi secondo il luogo, è la lambrokouloura. E' un pane leggermente dolce e variabilmente decorato con ritagli di pasta e con uova rosse, che tradizionalmente viene preparato il giovedì santo per essere portato a tavola il giorno di Pasqua. 
Come per il nome anche per la preparazione le variazioni sono parecchie: si può preparare con latte burro e uova, con acqua e olio, aromatizzarlo con scorza di limone, con la vaniglia, con semi di finocchio o con mastiha e mahlepi come il mio e volendo si può spargere del sesamo sulla superficie.
Dato il poco zucchero, si può utilizzare sia con il dolce che con il salato. Con la nutella, con burro e prosciutto, oppure come faccio io, strato di burro e strato di burro di arachidi, e meno male  che lo preparo una volta all'anno e nemmeno tutti gli anni!!!


Ingredienti:
  • 500 gr. di farina di forza
  • 200 ml. di latte
  • 50 gr. di burro ammorbidito
  • 50 gr. di zucchero + un pizzico per pestare la mastiha
  • 1 bustina di lievito secco (8 grammi)
  • 60 gr. di noci sgusciate
  • 4 lacrime di mastiha
  • 10 semi di mahlepi

Procedimento:
Scaldare leggermente il latte, versarne 50 ml in una bacinella e sciogliervi dentro il lievito. Versare 100 gr. di farina, mescolare e coprire. Lasciare lievitare per mezz'ora.
Nel frattempo pestare la mastiha con un pizzico di zucchero nel mortaio e mettere da parte. Pestare il mahlepi e mettere da parte. Per ultimo pestare grossolanamente le noci.
Passata la mezz'ora, prendere la bacinella con il lievito, versare dentro il resto del latte, la mastiha, il mahlepi e le noci. Versare la farina e il pizzico di sale e cominciare a impastare con movimenti leggeri, incorporando un poco di burro alla volta. Continuare a impastare con movimenti delicati finchè l'impasto non abbia assorbito tutto il burro.
Formare una palla e mettere a lievitare in luogo caldo finchè non raddoppi il volume. Con il caldo che fa in questi giorni, a me è bastata un'ora e mezza.


Raddoppiato il volume, prendere l'impasto e sgonfiarlo. Impastare di nuovo per un minuto e tagliare un pezzo di circa 100 – 150 grammi. Formare una ciambella con la parte più grande e un cordone con quella più piccola. Tagliare il cordone in due, formare una croce e adagiarla nel mezzo della ciambella fissando le 4 estremità sulla sua circonferenza.
Rivestire una teglia con carta forno e adagiare sopra la ciambella. Lasciare lievitare per una mezz'ora e infornare a 200 gradi a forno già caldo, per 40 minuti.

Togliere dal forno e sistemare nel centro della croce un uovo, meglio rosso.

pane pasquale decorato con uova rosse



2 commenti:

Amelie ha detto...

buonissimo!
amelie

Chiara Giglio ha detto...

spero che tu abbia trascorso una felice Pasqua, non ho mai assaggiato questa ciambella ! Un bacione

Posta un commento