09/05/11

pasta con le fave


Δεν γινεται να περασει η εποχη που βρισκονται μικρα, τρυφερα κουκια χωρις να φιαξουμε αυτο  το παραδοσιακο πιατο με τον πιο απλο και νοστιμο τροπο.
Συστατικα:
-          400 γρ. μικρα, τρυφερα κουκια
-          100 γρ. ζυμαρικα (κοφτο μακαρονακι, πενες, ο,τι θελουμε)
-          3 κουταλια εξτρα παρθενο ελαιολαδο
-          1 ασπρο κρεμμυδι κομμενο σε λεπτες φετες
-          αλατι, πιπερι
-          πεκορινο τριμμενο (εναλλακτικα κεφαλοτυρι)
-          λιγο ζωμο λαχανικων
Διαδικασια:
Καθαριζουμε τα κουκια τα πλενουμε και τα στεγνωνουμε.
Σε βαθυ τηγανι σωταρουμε ελαφρα το κρεμμυδι με το λαδι, προσθετουμε τα κουκια και ανακατευουμε.
Προσθετουμε 1 κουπα ζωμο λαχανικων, αλατιζουμε και αφηνουμε να ψηνονται σκεπασμενα σε χαμηλη φωτια.
Βραζουμε τα ζυμαρικα ακολουθωντας τις οδηγιες που γραφονται στην συσκευασια.
Δυο λεπτα πριν ληξει ο χρονος, τα βγαζουμε  με κουταλα σουρωτηρι και τα ριχνουμε στο τηγανι με τα κουκια. Ανακατευουμε καλα, και τελειωνουμε το ψησιμο  στο τηγανι.
Εαν χρειαζεται, προσθετουμε λιγο ζωμο ακομη.
Σερβιρουμε με φρεσκοτριμμενο πιπερι και αφθονο τυρι.

Non si può far passare la stagione delle fave fresche e tenere, senza preparare questo piatto della tradizione più rustica, nel modo più semplice e saporito.
Ingredienti:
-          400 gr. di fave fresche e tenere
-          100 gr. di pasta (ditalini, penne, quello che vogliamo)
-          3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
-          1 cipolla bianca tagliata a fette sottili
-          sale, pepe
-          pecorino grattugiato
-          brodo vegetale
Procedimento:
Sbucciamo le fave, laviamo e asciughiamo.
In una padella profonda, facciamo appassire la cipolla con l’olio, aggiungiamo le fave e le facciamo insaporire.
Aggiungiamo una tazza di brodo vegetale, saliamo  e facciamo cuocere a fuoco lento.
Lessiamo la pasta secondo le indicazioni riportate sulla confezione.
Un paio di minuti prima che sia pronta, la trasferiamo nella padella con le fave con la schiumarola. Mescoliamo bene e finiamo la cottura in padella.
Se necessario, aggiungiamo un po’ di brodo.
Serviamo con del pepe appena macinato e abbondante formaggio grattugiato.

7 commenti:

marifra79 ha detto...

Adoro le fave, soprattutto con pane, olio e pecorino, ma non le ho mai provate cotte in un primo, segno!!
Un abbraccio e buona serata

Lenia ha detto...

Veramente buono questo piatto!Sai,pochi giorni fa ho mangiato le fave per la prima volta!Erano ottime!L'origine di questo piatto e Liguria?Un bacio primaverile:)

grEAT ha detto...

@lenia
non vorrei dire un'eresia, mi risulta calabrese.

@marifra. un abbraccio a te.

ornella ha detto...

Mettiti comoda che è lunga da raccontare ;)..allora l'altro sabato sono andata al mercatino e ho comprato per la prima volta le fave, tenere, fresche belle..insomma sono tornata a casa con un chilo. Cerco in internet come cucinarle e pulirle, dato che le avevo mangiate ancora ma mai preparate io...Cmq trovo che devo sbucciarle, lessarle un pochino e levare la buccia che riveste la fava. Faccio tutto e al momento di fare la ricetta per curiosità peso quello che mi resta del tutto, cioè il peso netto: poco più di 100 g! Allora mi è venuto in mente che forse se sono tenere si può mangiare anche il baccello e sicuramente con la pellicina come hai fatto tu! Comunque sia sono buonissime e mi salvo subito anche la tua bella ricetta, grazie! Vado a vedere i koulouri e puoi prendere quello che vuoi e che ti serve nel blog, anche perché tutte le foto sono "marchiate":-) Un abbraccio e buona serata

Nene di Pellegrini di Artusi ha detto...

hai avuto proprio una bella idea! Noi ce le siamo fatte spedire da roma la scorsa settimana, però Artusi ci ha costretto a sbucciarle, abbiamo perso un sacco di roba buona mi sa !!!

Letiziando ha detto...

Splendido piatto che mi ingolisce anche adesso che stavo per andare a dormire... trascrivo la ricetta :)

lucy ha detto...

anche io ultimanente ho postato una versioen della pasta con le fave, in effetti sono buone e fanno bene!

Posta un commento