16/03/20

prasotyropita / torta salata con pasta fillo, porri e feta


Quando mi manca l’ispirazione ma  la voglia di  cucinare abbonda, una torta salata con la pasta fillo è la prima cosa che mi viene in mente di preparare. I vantaggi sono innumerevoli.
Basta avere un po’ di farina, un po’ di olio e qualcosa da infilarci  dentro come farcitura.  Se avete frigo e dispensa fornita potete scegliere come farcire.  Altrimenti, basta aprire il frigo e/o la dispensa e mettere insieme quello che si trova.  Carne, vegetali, erbette, formaggi, pesce, riso, uova, perfino pasta. Sono tutti  ingredienti che si possono utilizzare per preparare una pita.  Il risultato? Una preparazione che può essere mangiata a colazione se si preferisce salata, a pranzo, a cena, si può  inserirla in un brunch o mangiarla come merenda. La grande versatilità è una formidabile  caratteristica di queste preparazioni.

A riprova propongo  questa prasotyropita: porri, cipollotti, feta e pasta fillo e poco altro.
E’ una torta rustica e ho preferito preparare la  fillo in casa con farina 0 biologica, olio extravergine di oliva cretese e tsipouro! Per dare corpo e consistenza al tutto  l’ho tirata non troppo sottile e di conseguenza ho messo  pochi strati. 3 sotto e 3 sopra.
Se volete invece prepararla con la fillo pronta, meglio prevedere più strati dato che è molto fine.  5 sotto e altrettanti sopra  sono sufficienti ma se la vostra confezione ne contiene qualcuno in più usatelo tranquillamente.
Ingredienti: (teglia di 22 cm. di diametro)
  • pasta fillo (una confezione se comprata, in genere 10-12 fogli – 6 se fatta in casa)
  • olio per oliare

Farcitura:
  • 2 porri
  • 2 cipollotti
  • aneto tritato
  • prezzemolo tritato
  • 100 gr. di feta sbriciolata
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • scorza di mezzo limone piccolo grattugiata
  • sale
  • pepe nero macinato fresco
  • 4 cucchiai di olio evo

Procedimento: (preparazione 30 min -  attesa 60 min. cottura 50 min.)
Farcitura:
Pulire i porri e i cipollotti. Tenere solo la parte bianca dei porri, dei cipollotti invece sia la parte bianca e verde. Lavare sott’acqua corrente, asciugare e tagliare a rondelle.
Versare in una casseruola larga e bassa 4 cucchiai di  olio evo e aggiungere porri e cipollotti. Stufare a fiamma bassa per circa 15 minuti, finchè non diventano morbidi. Se occorre aggiungere qualche cucchiaio di acqua calda. Verso fine cottura salare, macinare del pepe nero, aggiungere la scorza di limone, il prezzemolo e l’aneto, lo yogurt e la feta. Mescolare e ritirare dal fuoco. Lasciare raffreddare completamente.
Assemblamento e cottura:
Accendere il forno a 180 gradi.

In un ciotolino versare abbastanza olio per oliare la teglia e gli  strati di pasta fillo.
Oliare la teglia con un pennello da cucina.

Se utilizzate la pasta fillo pronta, aprire la confezione, srotolare la pasta, prendere un foglio  (coprire gli altri con un tovagliolo) e stenderlo sulla teglia oliata lasciando che strabordi. Intingere il pennello nell’olio e scuoterlo sopra la pasta, oliandola a macchia di leopardo. Ripetere allo stesso modo per altri 4 fogli. In totale andranno sotto 5 fogli. L’ultimo, il quinto,  non serve oliarlo in quanto ci andrà sopra la farcitura.

Versare la farcitura, distribuirla uniformemente e livellare.
Coprire la farcitura con 5 fogli di fillo oliando allo stesso modo ciascuno di loro. Anche l’ultimo.
Oliare anche la fillo che straborda dalla teglia e girarla sulla teglia formando una sorta di corona.
Oliare anche la corona. Con un coltello affilato incidere le porzioni senza però arrivare fino in fondo. Spruzzare un poco di acqua sulla superficie e infornare per circa 50 minuti.

Togliere dal forno e lasciare intiepidire.




Nessun commento:

Posta un commento