17/01/19

krasotyri


Il krasotyri è uno dei tanti formaggi greci con storia secolare. La sua terra di origine è l'isola di Kos, dove nell'idioma isolano viene chiamato “tyri tis posias”.  IGP dal 2018, per avere la denominazione  “krasotyri di Kos” deve essere prodotto esclusivamente sul territorio isolano con metodi normati.

Krasotyri sono prodotti anche in altri luoghi con stagionature più o meno lunghe,  ma non possono utilizzare la denominazione di KOS.
Come la maggior parte dei formaggi greci è fatto con latte di pecora, in genere misto con latte di capra.
La sua preparazione in modo tradizionale prevedeva che dopo la rottura, la cagliata veniva messa in forme di giunco lunghi circa 20 cm e diametro di 5 – 6 che gli conferivano le dimensioni e la caratteristica crosta rigata. La stagionatura di circa 1 mese, avveniva nei residui di vino rosso dopo la fermentazione arricchiti con delle erbe aromatiche. Il tipico colore rosso dell'esterno è dovuto proprio a questo metodo di maturazione.
Attualmente le normative europee non consentono l'uso di forme di giungo i quali sono stati sostituiti da forme di plastica che vengono immerse nel vino rosso.
Il periodo di produzione del krasotyri è la primavera, intorno al periodo di Pasqua.
Il formaggio è di pasta morbida, di colore bianco, senza fori e di sapore leggermente acidulo.
Con una stagionatura più lunga assume all'interno un colore paglierino, presenta piccoli fori e la pasta diventa dura. La crosta in entrambi i casi è edibile.
E' un formaggio che per le sue caratteristiche,  negli ultimi anni sta conquistando il mercato greco e non è tanto difficile trovarlo anche nelle grandi città.

Si accompagna perfettamente con dell'uva, melone, anguria, le classiche pere, sta benissimo nelle insalate e fa una bellissima figura in un plateau di formaggi.



4 commenti:

edvige ha detto...

Mi piacerebbe gustarlo ma la vedo dura... grazie non ne avevo nemmeno sentito parlare. C'era un negozio che vendeva prodotti e piatti finiti si chiamava semplicemente Grecia. Era anche in una posizione centrale ma non ha fatto successo ed ora è chiuso. I prodotti finiti non ho avuto il tempo di prendere ma del formaggio si e scusa non ricordo assolutamente il nome era buonissimo ma risale a fine 2017. Buona serata.

Great Mangiaregreco ha detto...

@edvige
in effetti non è conosciuto nemmeno alla maggior parte dei greci. l'unico modo per provarlo è andare in Grecia...
un abbraccio e buon fine settimana

Chiara Giglio ha detto...

pur essendo andata diverse volte in Grecia non ricordo di aver mai mangiato questo formaggio, mi ricorderò di comperarlo la prossima volta, un bacione !

Great Mangiaregreco ha detto...

@chiara
infatti non è molto diffuso ma ne vale la pena.
un abbraccio

Posta un commento