29/11/15

myrmigkato


cake sciroppato con crema al cacao

Probabilmente sono stata l'ultima a conoscere questo dolce; l'ho visto per la prima volta qualche mese fa e ho cominciato  subito a cercare per avere qualche notizia in più che non ho trovato; in compenso ne ho trovato diverse ricette, perfino il portale dei monasteri dei Aghia Meteora ne riporta una, tutte fatte più o meno allo stesso modo.
Si tratta sostanzialmente di un cake al cioccolato imbevuto di sciroppo e ricoperto di  una crema al cacao.
I suo nome significa pressapoco “formicato” per via delle codette di cioccolato che somigliano a tante formiche!
E' semplice ma goloso come tutti i dolci imbevuti di sciroppo, di cui abbonda la pasticceria greca.



Ingredienti:
Per lo sciroppo:
  • 250 di zucchero semolato
  • 250 ml di acqua
  • 1 bastoncino piccolo di cannella
Per il cake:
  • 100 gr. di burro ammorbidito
  • 90 gr, di zucchero semolato
  • 100 gr. di codette di cioccolato (ma anche meno se preferite)
  • 200 gr. di farina 00
  • 2 cucchiaini rasi di baking powder (lievito chimico in polvere)
  • 1 shottino di brandy
  • 100 ml di latte
  • 3 uova
  • qualche goccia di essenza di vaniglia
Per la crema:
  • 300 ml di latte
  • 6 cucchiai rasi di zucchero
  • 2 cucchiai di maizena
  • 2 cucchiai di cacao non zuccherato
Procedimento:
Sciroppo:
Mettere in un pentolino acqua zucchero e cannella e far bollire per 5 minuti. Spegnere, togliere il bastoncino di cannella e lasciare raffreddare completamente.
Cake:
Setacciare la farina con il baking powder. Aggiungere le codette di cioccolate e mescolare.
Sbattere il burro con lo zucchero finchè non diventa spumoso. Aggiungere le uova uno alla volta e sbattendo sempre unire il latte, il brandy e l'essenza di vaniglia.
Unire la farina con le codette di cioccolato e incorporare delicatamente con una spatola di silicone.
Imburrare una teglia di 25 x 16 cm circa e versarvi il composto.
Infornare a forno già caldo e cuocere a 180 gradi per circa 50 minuti. Per essere sicuri che sia pronta fare la prova stecchino. Infilare uno stecchino nella torta; se esce pulito la torta è pronta.
Togliere dal forno e così come sarà calda a mestolate versare sopra lo sciroppo freddo. Lasciare che raffreddi completamente.
Crema:
Mettere tutti quanti gli ingredienti in un pentolino e cuocere a fiamma media mescolando spessissimo con un cucchiaio di legno, finchè il composto non diventi una crema poco fluida. A quel punto versarla sulla torta raffreddata.
Lasciare rapprendere la crema, tagliare a fette e servire.


myrmigkato



10 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

ah le Meteore !!! Restano uno dei miei sogni.....Non pensavo che i monaci si dilettassero in dolci e dolcetti, questo deve essere delizioso ! Buona domenica Irene, un bacione

Great Mangiaregreco ha detto...

accidenti se si dilettano!!!! con buoni risultati pure!

Claudia Di Nardo ha detto...

Non conoscevo questo dolce... non ho avuto piacere di assaggiarlo.. sembra stra-goloso!!!!! Le Meteore... prima o poi dovrò andare.. dicono siano uno spettacolo mozzafiato! Un bacio e buona domenica:-*

Great Mangiaregreco ha detto...

@claudio
è proprio come dici! stragoloso!!!!!

speedy70 ha detto...

Che goduria questo dolce... non lo conoscevo, ma mi salvo la ricetta e ci provo, grazie!!!!!

Great Mangiaregreco ha detto...

@speedy70
anche io l'ho scoperto da poco! calorico ma buonissimo!

edvige ha detto...

Veram ente molto invitante deve essere di una golosità unica. Salvo la ricetta e buon inizio settimana.

Great Mangiaregreco ha detto...

grazie Edvige. Buona settimana

irene

marco luci ha detto...

Sono stato a settembre alle Meteore ma questo dolce non lo conoscevo ne l ho mai visto. Sono curioso di provarlo grazie

Great Mangiaregreco ha detto...

@marco
appare nel sito dei monaci con tanto di ricetta, ma non penso sia di quell'area. Anzi, è probabile che non sia legato a un'area precisa.
in ogni caso è buonissimo!

Posta un commento