28/11/19

la svitata di Sifnos / lolì di Sifnos


In piena stagione delle zucche preparare  la “lolì” (pazza, svitata) di Sifnos è praticamente un obbligo cui non ci si può sottrarre. Sicuramente non mi sottraggo io che la adoro; a mio avviso è uno dei migliori dolci  che si possono preparare con la zucca.  La torta per eccellenza della patria del primo famoso  chef nazionale, Nikolaos Tselementès,  si prepara “alla pazza” cioè senza regole ferree, con gli ingredienti che si ha a disposizione oppure che detta la fantasia.
Quegli  fondamentali che la caratterizzano sono la zucca, l’uvetta, il miele, l’arancia, la farina, il sesamo. Per il resto si possono togliere/aggiungerne degli altri. Il brandy può essere omesso o sostituito da altro liquore a piacimento, si possono aggiungere noci, nocciole, frutta candita etc.
E’ una torta molto facile e veloce, perfetta anche per i vegani e per i periodi di digiuni ecclesiastici quando latte animale e derivati sono vietati.
Ingredienti: (teglia di 23 cm di diametro)
  • 500 gr. di zucca gialla (sbucciata)
  • la scorza di un’arancia
  • 120 ml di spremuta di arancia
  • 120 ml di olio (oliva o semi per un risultato più delicato)
  • 100 gr. di zucchero semolato
  • 1 shottino di brandy
  • mezzo cucchiaino da caffè di cannella in polvere
  • un pizzico di chiodi di garofano in polvere
  • 1 cucchiaino da caffè di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaio da minestra di miele
  • 150 gr. di uvetta
  • 8 noci pestate grossolanamente nel mortaio
  • 250 gr. di farina 00
  • una manciata di sesamo
Procedimento: (preparazione 20 min. – cottura 60 min.)

Accendere il forno a 180 gradi.
Pulire la zucca, lavarla, tamponarla con carta assorbente per asciugarla e tagliarla a dadini.
Setacciare la farina con il bicarbonato.
In una grande ciotola versare la farina con il bicarbonato e tutto il resto degli ingredienti tranne la zucca. Mescolare scrupolosamente e aggiungere i dadini di zucca. Mescolare di nuovo.
Imburrare la teglia e versare il composto, livellare e spargere sopra il sesamo.
Infornare per circa 1 ora.
Ritirare dal forno e lasciare raffreddare.



5 commenti:

Unknown ha detto...

Evviva! Dolce greco tradizionale...e vegano!❤

Marco ha detto...

Buonissima!! Grazie della condivisione. Comunque ho utilizzato zucca arancione, e va bene lo stesso. La prossima volta voglio sostituire l'olio con burro sciolto, per una versione più "strong"

Marco ha detto...

Buonissima!! Grazie della condivisione. Io ho usato la zucca arancione, risultato ugualmente ottimo. La prossima volta voglio sostituire l'olio con burro sciolto, per una versione più "strong"

great mangiaregreco ha detto...

unknown
ne ho pubblicate molte vegan e tradizionali!!!

great mangiaregreco ha detto...

@marco
grazie. si anche con il burro, perchè no?

Posta un commento