21/02/17

karydokeftedes / polpette di noci


polpette di noci
Quando la carne era un privilegio per pochi e agognata da tutti, cioè esattamente l'opposto di quanto succede attualmente, ingredienti che oggi potremmo definire “strani” se non fosse per un'idea di cucina creativa che ci fa accostare ingredienti che mai avremmo usato pochissimi anni fa, venivano utilizzati sia per sopperire alla mancanza di carne, sia per utilizzare quello che c'era ed era di facile accesso.
Come questa ricetta che sostituisce la carne con le noci. Il risultato finale è intrigante; sembrano di carne!
I karydokeftedes (polpette di noci) sono una ricetta tradizionale dei Vlachoi, gruppi nomadi che si occupavano di pastorizia e si muovevano tra le montagne della Grecia del Nord, stazionando nelle aree intorno alla montagna di Pindos, a Metsovo, e nelle valli a Sud come racconta Diane Kochylas, cuoca che vive tra New York e Ikaria, sua isola natia.

polpette di noci
Ingredienti: (per circa 10 polpette)
  • 100 gr. di noci (pesate sgusciate)
  • 1 patata di 70 – 80 grammi
  • 1 spicchio di aglio tritato
  • 1 cipolla piccola tritata finissima
  • un cucchiaino di menta fresca tritata oppure mezzo di menta secca
  • 60 gr. di farina 0
  • ½ cucchiaino di biccarbonato
  • sale
  • pepe macinato fresco
  • olio di arachidi per friggere
polpette di noci

Procedimento:
Pestare le noci nel mortaio oppure tritarle nel blender un po' grossolanamente senza ridurle in farina.
Pelare la patata e grattugiarla dai fori grossi della grattugia. Non buttare il liquido che ne esce, è quello che serve per legare gli ingredienti.
Mettere in una ciotola la farina con il bicarbonato.
Aggiungere le noci tritate, la patata grattugiata, la cipolla e lo spicchio di aglio, il sale e il pepe, la menta.
Amalgamare tutti gli ingredienti impastando qualche minuto con le mani. Coprire la ciotola e mettere in frigo per mezz'ora.

Togliere dal frigorifere e prendere una piccola quantità (circa un cucchiaio) di impasto alla volta. Plasmare delle polpettine e schiacciare leggermente per dare una forma un po' piatta
.
Versare olio di arachidi per 5 cm in una padella e scaldarlo a 180 gradi.
Friggere poche alla volta le polpettine girandole una volta, per circa 1 minuto – un minuto e mezzo per lato e comunque finchè non diventino di un bel colore biondo.
Togliere dalla padella e sistemare su carta assorbente.

Servire calde con un formaggio spalmabile come la robiola fresca, oppure dello yogurt greco con aggiunta di qualche goccia di limone, sale e un giro di olio.

karydokeftedes



4 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Ma che meraviglia!

Great Mangiaregreco ha detto...

:)

Chiara Giglio ha detto...

queste non le ho mai mangiate, segno la ricetta ! Buona giornata Irene, un bacione

lacucinadinuccia ha detto...

Altra ricetta originale e assolutamente da provare! Grazie, Elena

Posta un commento