23/08/15

kitrinokouloura astypalaias /ciambelle allo zafferano di Astypalaia


ciambelle allo zafferano

Pochi lo sanno, ma la Grecia è il secondo produttore mondiale e il primo in Europa di zafferano biologico, il krokos kozanis. Per la verità nemmeno i greci stessi lo sapevano tanto che nella cucina greca l'uso dello zafferano curiosamente e inspiegabilmente era pressochè inesistente fino all'arrivo della cucina italiana con il suo risotto giallo!
Con loro sorpresa i greci hanno scoperto essere  grandi produttori di zafferano e finalmente stanno imparando a utilizzarlo in cucina e in pasticceria.
Le ciambelle gialle della stupendissima e adoratissima isola di Astypalaia sono una delle pochissime ricette della cucina tradizionale greca che prevede il suo utilizzo.
Provatele! Sono squisite!


Ingredienti:
Per il lievitino:
  • 40 gr. di acqua
  • 25 gr. di farina 0
  • 6 gr. di lievito secco
  • un pizzico di zucchero
Per l'impasto:
  • il lievitino
  • 350 gr. di farina 0
  • 150 gr. di latte intero
  • 60 gr. di ricotta
  • 60 gr. di margarina a temperatura ambiente (oppure olio di oliva)
  • 10 stimmi di zafferano
  • un pizzico abbondante di pimento
  • un pizzico abbondante di pepe bianco macinato fresco
  • un pizzico abbondante di chiodi di garofano in polvere
  • ½ cucchiaino raso di sale

Procedimento:
Sciogliere nell'acqua il lievito, versare in una ciotola, unire la farina e lo zucchero; mescolare bene, coprire e lasciare lievitare per 30 minuti.

Scaldare leggermente il latte e aggiungere gli stimmi di zafferano. Lasciare per mezz'ora. Trascorsa la mezz'ora, mescolare con un cucchiaio di legno, filtrare e tenere il latte da parte.

In una ciotola grande versare la farina, il sale, le spezie e il lievitino. Lavorare l'impasto per mescolare gli ingredienti, aggiungere il formaggio sbriciolato, la margarina e poco alla volta il latte.
Lavorare l'impasto per una decina di minuto fino a che non si appiccichi alle mani, se serve aggiungere un poco di farina o viceversa un poco di latte , formare una palla, coprire e lasciare lievitare per 45 minuti.


Prendere l'impasto, sgonfiarlo leggermente e dividerlo in porzioni di circa 60 gr. Formare le ciambelle come più vi aggradano e sistemarle su teglia rivestita con carta forno.
Lasciare lievitare per un'ora.

Infornare a forno già caldo e cuocere per 25 minuti a 180 gradi.
Togliere dal forno e lasciare raffreddare completamente.
A questo punto si aprono due possibilità: o le tenete così oppure le biscottate cuocendole ancora per un'ora a 90 gradi.

Io ho fatto metà e metà, ma a dire il vero le preferisco senza la seconda cottura che le rende dure, accompagnate con del prosciutto cotto e crudo. Squisite!

ricetta vista qui.

ciambelle allo zafferano



3 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

penso preferirei anche io la "monocottura",bello l'accostamento con i salumi !Buona settimana Irene, un bacione

giulia pignatelli ha detto...

Mmmm.... belle e profumate, grazie Irene!

CMRicette - Calogero Mira ha detto...

Sì, devono essere belle e profumate. Lo sai che qui in Sicilia abbiamo biscotti simili, ma - credo - senza zafferano?

Posta un commento