27/01/12

tagliatelle al sugo di triglia


Avevo preparato questo piatto qualche giorno fa, pensando di partecipare al MT challenge di questo mese che ha come tema le tagliatelle.
Io le tagliatelle le faccio, come si vede in  questo post e anche in questo quà, e benchè non sia mia consuetudine partecipare a contest, mi intrigava l’idea di combattere  su terreno italico armata di mattarello!
Purtroppo sono stata sconfitta ancora prima di scendere sul campo di battaglia dalle foto; non mi  piacciono, non sono riuscita a farne delle decenti, e nell’impossibilità di far assaggiare il piatto per carpirne la bontà, ho deciso di non partecipare.

Veramente avevo anche deciso di non postarle per niente, ma alla fine, complice un brutto mal di schiena che mi ha inchiodato a letto e mi ha costretto a restare a casa e impossibilitata perfino a cucinare e fotografare, ho ripescato le foto e  le posto.




Ingredienti:
Per la pasta:
-           200 gr. di farina
-           2 uova piccole
-           1 bustina di nero di seppia diluito in poca acqua
Per il sugo
-           3 triglie di scoglio sfilettate (in totale 6 filetti)
-           il succo di un’arancia piccola e di mezzo lime
-           1 cipollotto tagliato a rondelle con parte delle foglie verdi
-           sale
-           pepe bianco appena macinato
-           3 cucchiai di olio evo per la marinata
-           2 cucchiai di olio evo per la padella
Procedimento:
Prepariamo le tagliatelle come descritto qui, aggiungendo il nero di seppia appena abbiamo rotto le uova nella farina.

Prepariamo una marinata con il succo di arancia e di lime, il sale, il pepe e l’olio.
Tagliamo a dadini piccoli  3 dei filetti e li mettiamo a marinare per mezz’ora.
Nel frattempo facciamo lessare le tagliatelle in acqua salata.
Versiamo in una padella 2 cucchiai di olio evo e  facciamo appassire il cipollotto.
Uniamo i dadini di triglia scolati (teniamo la marinata) e insaporiamo per un paio di minuti.
Aggiungiamo i filetti, versiamo sopra la marinata e cuociamo per 5 minuti.
Togliamo i filetti, scoliamo le tagliatelle  e le versiamo nella padella con il sugo. Mescoliamo e serviamo con i filetti interi.

Per 3.



8 commenti:

Isabel ha detto...

Lo voy a hacer Irene, eres mi proveedora oficial de ricette italianas!!! ;)

nadia ha detto...

Mi piace l'idea di abbinare gli agrumi ad un primo di pesce, molto intrigante questo piatto e, scusa Irene, ma le foto sono belle!
Un abbraccio

grEAT ha detto...

@isabel
grazie!! :)
un bacio

@nadia
grazie veramente. le foto in generale sono il mio cruccio. rare volte riesco a riprodurre quello che ho in testa, forse per questo mi sembrano poco belle, comunque ci provo.
un abbraccio a te

irene

Francesca ha detto...

Concordo con Nadia. Fai sempre delle foto molto essenziali ed eleganti, direi quasi...greco-classiche (!) e non ho intenzione di adularti.. Quanto alla ricetta, non è per nulla scontata e avrebbe fatto la sua figura all'MTC. Un abbraccio

mm_skg ha detto...

Ho provato a fare le tagliatelle con la machinetta per una sola volta, ma siccome non ci avevo mai provato e non ne avevo nessuno a consultarmi ho impegnato non so quante ore... La tua ricetta mi piace e le foto anche.
Permesso di consegnarti un premio : http://illaboratoriodimmskg.blogspot.com/2012/01/blog-post_27.html

Aarthi ha detto...

YUMMY YUMMY

Aarthi
http://yummytummy-aarthi.blogspot.com/

grEAT ha detto...

@francesca
grazie! il greco-classiche è quanto di meglio mi si possa dire!
un abbraccio grande

@mm
non ho mai fatto le tagliatelle con la macchinetta, che non ho. sempre a mano.
ci vuole un poco di pratica, ma ritengo che un greco che sappia fare la fillo per le pites non c'è problema per le tagliatelle.
ora passo dal tuo blog

@aarthi
thanks

irene

/Alessandro ha detto...

Ciao Irene e complimenti per il blog! Queste tagliatelle devono essere proprio squisite. Peccato che sia la triglia di scoglio che il nero di seppia da queste parti scarseggino (in Svezia).
/Alessandro

Posta un commento