06/07/11

my mousakas

Un blog dedicato alla cucina greca non può non avere questo piatto, principe  delle tavole estive.
Squisito e parecchio conosciuto più o meno in tutto il mondo,  proprio nella sua versione greca.
Perché non si fa soltanto in Grecia.
Lo troviamo praticamente  in tutto in mediterraneo orientale.  Ogni paese ha il suo mousakas e ognuno la sua versione.
Il suo nome deriva dall’arabo “musaqqa” che significa freddo.
E a ragione! Caldo proprio non si mangia!
Le melanzane costituiscono la sua versione più celebre, ma si può fare e si fa con le zucchine, le patate, con misto di queste verdure etc.
In Grecia esiste anche la versione con abbinate patate e melanzane.
Chiaramente si può facilmente intuire come  questa ultima non sia la versione originale, visto che la patata in Grecia ha cominciato ad affermarsi intorno al 1830, grazie allo statista Capodistrias, che voleva modernizzare l’agricoltura greca.
Analogamente si può parlare del pomodoro, che è arrivato pressappoco nello stesso periodo.
Per non parlare della besciamella poi!!!! Questa la portò in Grecia intorno al 1930 uno chef che aveva lavorato in Francia. Nikolaos Tselementès. Lui evidentemente voleva modernizzare la cucina greca.  Ha scritto il primo ricettario di cucina moderna, e il suo nome diventò sinonimo di ricettario.
In cosa consisteva quindi il mousakas tradizionalmente è presto detto. Strati di verdura alternati con strati di carne tagliata piccolissima e infornato. La copertura consisteva in yogurt  sbattuto con uova.
Ingredienti:
  •           4 zucchine medie
  •           4 pomodo
  •           ½ bicchiere di vino bianco
  •           400 gr. di carne tritata (ho usato manzo)
  •           sale, pepe nerori rossi maturi (ho usato san marzano)
  •           1 cipolla bionda tritata
  •           Prezzemolo tritato
  •           olio per friggere (io uso olio di arachidi)
  •           purè  di patate
  •           formaggio  grattugiato (io ho messo pecorino romano)
  •           4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
Procedimento:
Lavare le zucchine, tagliarle a fette di mezzo cm. e friggerle in abbondante olio bollente.
Appena pronte togliere dalla padella metterle in un vassoio rivestito di  carta da cucina per togliere l’olio in eccesso.

Incidere una croce il fondo dei pomodori con un coltello affilato e scottarli in acqua bollente per qualche minuto. Scolarli e spellarli tirando la buccia dai lembi del taglio e una volta spellati tagliarli  a cubetti piccolissimi.

Rosolare nell’olio di oliva la carne. Aggiungere la cipolla, far stufare per 3 – 4 minuti e versare il vino.Continuare la cottura  finchè fino a ridurre i liquidi di tre quarti.
Unire il pomodoro, mescolare , salare  e macinare del pepe nero.
Continuare la cottura  per un’oretta.

Preparare  un purè di patate con 3 patate piuttosto piccole.
Prendere una pirofila, mettere  un pochino del ragù sul fondo e stendere uno strato di zucchine. 
Versare  sopra del ragù livellando con il dorso di un cucchiaio.  Continuare con gli strati di zucchine e ragù  fino a finire  gli ingredienti avendo cura di finire con uno strato di zucchine. Stendere  sopra il purè di patate, spargere abbondante formaggio grattugiato e infornare a forno caldo per 40 minuti a 180 gradi.
Lasciare raffreddare bene.



19 commenti:

Marjlou ha detto...

alle zucchine non l'avevo mai mangiata, ma credo che sia squisita! fa venire davvero fame il tuo blog!

I fiori di loto ha detto...

questo piatto è il mio preferito in assoluto!! buonissimo!!

ornella ha detto...

Molto appetitoso! Mai provato con il purè ma mi piace l'idea!

Deborah ha detto...

Oddio....ma lo sai che mi piace proprio un'infnità!!!! Copiata ;-) Grazie

Isabel ha detto...

Tiene una pinta fabulosa!!! qué corte tan perfecto, me encanta la mousaka, es mi pastel de verduras favorito.
Besos

SpirEat ha detto...

Che bella la ricetta con tutta la sua storia!

annamaria ha detto...

Ma che bella la storia del mousakas.Ti devo dire la verità che tante delle cose che hai scritto non le sapevo.
È sempre piacevole leggert, oltre che per tue ricette c'è sempre un pizzico di novità nel tuo blog che non guasta mai.
Complimenti.A presto.

fantasie ha detto...

Sono stata in Grecia 20 anni fa e ancora ricordo il cibo!!! Ho rifatto solo la moussaka, ma adesso proverò la versione originale!

kitchenStories ha detto...

Καλησπέρα
Η εκδοχή του μουσακά σου, μου άρεσε!
Δεν είχα σκεφτεί τον πουρέ σε αντικατάσταση της μπεσαμέλ.
Εξαιρετικά!

Francesca ha detto...

Stupenda! Vorrei tanto poterlo assaggiare fatto da te... :-) Un abbraccio

ΔΥΣΠΙΣΤΟΣ ha detto...

Τέτοια έκδοση μουσακά, με κολοκυθάκια, δεν έκανα ποτέ.
Πρέπει να είναι νόστιμη !
Γεια στα χέρια σου!!

Να και η μετάφραση google~!!~!

Tale versione di moussaka, con zucchine, non ho mai fatto.
Deve essere delizioso!
Ciao nelle tue mani!

Jennifer ha detto...

...svengo!!!!!!!!!!!!

ChefPepe ha detto...

Mamma mia!!!! Questa si che è una mousaka!!! Complimenti...me sento male solo a guardarla!

stef@no ha detto...

nello yogurt solo il tuorlo o l'uovo intero?

irene ha detto...

@stefano
intero. io non l'ho mai fatto così per la verità, ma l'uovo intero

Anonimo ha detto...

rispondo qui dopo un pò di tempo ('mmazza, quanto ne è passato) perchè qui ne avevamo parlato. Finalmente ho fatto l'esperimento del sugo con la cannella ma soprattutto dello yogurt al posto della besciamella. Per mangiare in 10 ho triplicato le dosi indicate ed ho preso tre vasetti di yogurt bianco da 500 grammi che ho trovato al supermercato (quello col nome tedesco... un pò troppo dolce, ma vabbè, in vacanza non si può chiedere di più). Ho messo a colare lo yogurt per un paio d'ore in un canovaccio appeso sul lavello e, alla fine di tutto l'ho amalgamato con tre uova intere come indicato. Con uno yogurt un po' più rustico, a mio parere non c'è ragione di continuare ad usare la besciamella. Ho fatto un paio di foto (non all'altezza delle tue) che però non saprei come allegare. Grazie ancora! :-)
stef@no

Great Mangiaregreco ha detto...

@stefano
grazie per il commento che è molto utile. si, di tempo ne è passato. accidenti quanto.....
immagino non ci sia bisogno di colare lo yogurt greco giusto? lo strato di yogurt/uova è venuto pressapoco come quello della carne? la cannella nel sugo come ti è sembrata?

Anonimo ha detto...

si, lo yogurt greco che trovo io normalmente non lo colerei ulteriormente. Lo strato di yogurt era poco più sottile rispetto all'insieme patate-melenzane-sugo... diciamo due terzi...
in quanto alla cannella, già in passato ho avuto modo di dirti quanto sia apprezzata a casa mia. Ma anche qui si tratta di commenti di tanto tempo fa :-( Non è stata una completa novità: l'avevo assaggiata già nel kokkinisto (mi pare)...
Grazie ancora
stef@no

Great Mangiaregreco ha detto...

ok. la proporzione dello yogurt mi sembra giusta lo provo sicuramente. grazie.
della cannella ora che me l'hai detto mi ricordo che vi piace.
buona giornata
irene

Posta un commento