04/08/16

koutsomoures tiganites / triglie di fango fritte


triglie di fango fritte
Il fritto rientra tra quei cibi bollati per tanto tempo come poco salutari, poi riabilitati anche se marginalmente. Bollare per poi fare marcia indietro è prassi ormai molto frequente e il disorientamento della gente diventa una inevitabile conseguenza. Fa bene? Fa male? Boh! Non si sa! Dipende dal periodo in cui si consuma un determinato cibo. Così, se mangiare fritto fino a qualche anno fa era un atto quasi trasgressivo da consumare in gran segreto, ora che il fritto è stato riabilitato possiamo mangiarlo in tutta trasparenza!!!
Io nel dubbio del fritto (dubbio degli altri non mio per la verità)  ho sempre pensato alla mia famiglia e in generale a tutte le famiglie greche che nei decenni ho frequentato che non hanno mai avuto paura del fritto, e impavida e temeraria friggo anche se non spesso nella mia padella di ferro che pesa come un masso!!!!

Ingredienti:
  • triglie di fango 
  • farina per infarinare
  • olio di arachidi per friggere
Procedimento:
Pulire le triglie dalle interiora, squamarle e lavarle accuratamente sott'acqua corrente. Asciugarle con della carta assorbente.
Mettere l'olio a scaldare nella padella e quando sarà bollente buttare le triglie (poche alla volta) infarinate leggermente. Quando avranno preso un bel colore rosso oro girarle attentamente e friggere anche dall'altro lato.
Scolare, mettere su carta assorbente e salare.

Servire assolutamente con la skordalià di patate che per me è l'abbinamento massimo esistente.

triglie di fango fritte



3 commenti:

Batù Simo ha detto...

L'importante nel fritto è usare olio di ottima qualità e fresco e friggere correttamente alla giusta temperatura in modo che il cibo non lo assorba, e quindi. le tue triglie sono PERFETTE! e golosissime io ne mangerei due ma anche tre porzioni! :-)

Batù Simo ha detto...

L'importante nel fritto è usare olio di ottima qualità e fresco e friggere correttamente alla giusta temperatura in modo che il cibo non lo assorba, e quindi. le tue triglie sono PERFETTE! e golosissime io ne mangerei due ma anche tre porzioni! :-)

Chiara Giglio ha detto...

anche a me piace il fritto, ottima questa ricetta accompagnata dalle patate

Posta un commento