16/11/15

skordalia di noci



skordalià me karydia


L'unica skordalià a casa mia era quella con le patate e fino a qualche tempo fa anche io ero convinta che fosse l'unica possibile finchè non ho scoperto che si possa declinare all'infinito!
Questa con le noci che propongo oggi è originaria del nord del paese, delle regioni di Tracia e Macedonia.
Le versioni ovviamente come da antica tradizione sono diverse; alcuni aggiungono le patate, altri  il pane, altri nulla, la preparano  soltanto con le noci.
Io che mi sento spaesata in questi giorni e ho bisogno di aggrapparmi a qualcosa di antico e rassicurante, ho preferito prepararla con il pane, ricordandomi che le patate sono un ingrediente relativamente nuovo in una cucina tanto antica.....

skordalià di noci

Ingredienti:
  • 100 gr. di noci (pesate sgusciate)
  • 50 – 60 gr. di pane raffermo (io ho utilizzato pane bianco)
  • 3 / 4 spicchi di agliο ma si può diminuire o aumentare a piacere (privati dal germoglio)
  • 7 cucchiai di olio evo
  • 2 cucchiai di un buon aceto bianco
  • sale
Procedimento:
Se preferite, spellare le noci come segue: mettere a bollire un pentolino di acqua; quando comincia a bollire ritirare dal fuoco e metterci dentro le noci sgusciate. Lasciare un paio di minuti e scolare. Ora la pellicina dovrebbe andare via facilmente. Io ho spellato circa la metà, l'altra metà l'ho lasciata con la pellicina.
Mettere in ammollo in acqua il pane.
Ora, il metodo tradizionale vuole che si mettano gli spicchi di aglio sbucciati nel mortaio con un pizzico di sale e si cominci a pestare, aggiungendo le noci e il pane strizzato ma non troppo. Quando si sarà ridotto tutto a una poltiglia cominciare con inglobare l'aceto e l'olio.

Io invece ho messo nel frullatore le noci, il pane strizzato ma non troppo, un pizzico di sale, la metà dell'aceto e la metà dell'olio. Ho frullato ma non troppo; ho versato la skordalià in una ciotola e ho cominciato pian piano a inglobare il resto dell'aceto e dell'olio. Ho mescolato benissimo facendo amalgamare bene il tutto. Ho aggiustato di sale e ho aggiunto 4 cucchiai di acqua per renderla un poco più fluida. Ho tappato la ciotola e ho messo in frigorifero. Ho tirato fuori il giorno dopo e l'ho servita con delle triglie fritte e credetemi sulla parola! Forse è la miglior skordalià mai mangiata!!!!

skordalià di noci




7 commenti:

Chiara Giglio ha detto...

questa la voglio fare magari diminuendo un po' l'aglio ma sarà buona lo stesso, grazie ! un bacione

Paola Sabino ha detto...

Non la conoscevo e voglio provarla. Deve essere buonissima :)

Great Mangiaregreco ha detto...

si; l'aglio va diminuito o aumentato secondo i gusti; c'è chi addirittura non lo mette più. mia mamma ormai fa lo tzatziki senza aglio del tutto!!!

Great Mangiaregreco ha detto...

@paola
anche per me è relativamente recente. noi facevamo solo con le patate, poi a un certo punto e nemmeno molti anni fa mia mamma mi ha sfornato questa ed è stato subito amore!!!

edvige ha detto...

Da provare, adoro le triglie e l'abbinamento mi attira molto. Preso nota e grazie.
Buona serata.

Ruli ha detto...

Ecco! Questa era quella che mi mancava nella raccolta! Grazie...

CMRicette - Calogero ha detto...

Anche a me piacciono le triglie. E non la conoscevo. Ma cucino molto con le noci e, magari, pubblico una mia ricetta con questo tipo di frutta secca.

Posta un commento