21/07/15

ristoranti alle isole


panorama edibile
panorama edibile - ristorante Selene
Pronti ai blocchi di partenza!!! Le isole sono pronte e vi aspettano e gli chef sono pronti ad accogliervi con le loro creazioni migliori, tutte fortissimamente ispirate alla migliore cucina greca e dai migliori prodotti greci.
Passati definitivamente i tempi in cui i greci sottovalutavano la loro cucina, ora ne sono orgogliosi; e dove se non alle isole affollate di turisti stranieri potevano esprimere e manifestare il loro meglio per diventare ambasciatori di questa cucina che sempre più diventa riconoscibile e richiesta?
Sperando quindi di fare cosa gradita come si dice, traduco (spero bene) l'articolo di Dimitris Antonopoulos che ha girato alcune isole, assaggiato le varie cucine e proposto il meglio ai lettori di Athinorama, da cui ho preso sia i testi che le foto.

anguria/feta
anguria/feta - Kokkino Podilato

Partendo dalle isole dello ionio, a Paxoi si può godere di uno dei più belli tramonti greci dai balconi di “Erimitis” gustando la cucina dello chef greco- spagnolo Miltos Armenis.
Sue proposte: “starotto”, grano con melanzana in rosso e feta bruciata e il “san mousakas” con caramello” besciamella dolce con melanzana cioccolato e noci.

A Corfù impera Ettore Botrini, creativo quanto basta per confermare il suo “Etrusco” tra i due migliori ristoranti greci.

Al “Vento di Levante” i tsigarelia corfiati si sono trasformati in un brodo di clorofilla affumicata, abbinato a totani tenerissimi e crema di salame.

Andando alle Cicladi, a Santorini, al “Kokkino Podilato” ( bicicletta rossa) lo chef Gkikas Xenakis trasforma l'usanza estiva “feta anguria” in piatto gourmet. L'anguria diventa granita con miele e ouzo, adagiata su feta marinata in dolce Vinsanto e rosso Mavrogragano;, il tutto su una densa zuppa di anguria con foglie di rucola.

Buddha Bar - Mykonos
Buddha Bar/Mykonos

Al “Mylos” Giannis Kioroglou crea piatti interessanti e originali come la triglia sunset: il pesce si cuoce innaffiando con olio bollente la pelle e le scaglie, mentre la sua carne si cuoce in brodo delle sue spine, colorato di tramonto con zafferano; l'idea di tramonto si rafforza con una meringa allo zafferano e schiuma di limone.
.
Moderna interpretazione di sapori tradizionali propone lo chef Spyros Agiùs a ristorante dell'hotel “Grace” : “tracina vipera bianko” con carciofi e schiuma di ladolemono (olio limone). Ma va oltre e propone piatti fusion grecocentrici : tataki di palamita “cyclado – nipponico” , fava con wasabi e salsa dolce amara di uvetta-mela-capperi.

Alla cucina mediterranea su basi francesi dello chef Stefanos Kolymadis al “Andronis Luxury Suites” si distinguono le spugnole con piselli, schiuma di parmigiano e tuorlo fritto.

Al “Koukoumavlos” Nikos Pouliasis abbina il rustico con il raffinato e prepara una vellutata di fresco formaggio di Santorini e armelline, biscotto di formaggio arseniko di Naxos e gelatine di vini locali.

Grace - Santorini
Grace/Santorini
Al “Selene” Thodoris Papanikolaou ha creato un piatto di effetto e molto coreografico: panorama di “funghi” rossi con porri farciti con yogurt e cappella” di lamponi su terreno verde di riso spinaci.

A Skiathos (isole Sporadi) al ristorante Elia's (hotel Mandraki Villas), lo chef Nikos Stavrakakis propone la sua cucina dalle evidenti influenze cretesi: fava con vlita tsigariasta, uovo all'acqua e staka, la kreatotourta di Sfakia diventa un raviolo su crema di xinohondros (la versione cretese di bulgur) bollito in brodo di agnellone.

E per finire a Mykonos:
Nice 'n' Easy” - chef Christos Athanasiadis: polpo caramellato in soba e aceto con crema di piselli secchi e mastiha.

Thea Belvedere” - chef Nikos Zervos: sashimi di filetto bovino marinato in arancia e espresso, con cardamomo e crema edamame.

Buddha Bar” - chef Efstathios Thermos: vitello fritto nella wok con pepe nero.

Mistura” - chef Dimitris Katrivesis: dumpling gyoza farciti con bolognese aromatizzata con kimchi coreano e maionese al cocco.

Bill & Coo” - chef Athinagoras Kostakos: Bloody Mary di ricci con vodka dove sono stati marinati i loro gusci.

Monarch” - chef Alain Parodi: Black cod agrodolce con miele, miso, sake, limoni, jalapenos, zenzero, coriandolo e barbabietole cotte e crude.


Jackie O'” - chef Christofors Peskias: insalata di patate peruviana con patate viola, tartare di salmone, crema di avocado e miso dressing.

Nikos Stavrakakis
Nikos Stavrakakis/Elia's Skiathos
credits: athinorama


1 commento:

Chiara Giglio ha detto...

posti bellissimi,sob.... sarà per il prossimo anno ! Un bacione

Posta un commento