28/07/11

soutzoukakia smirneika


Polpettine di Smirne. L’odierna Izmir, che era fittamente abitata da greci fino alla prima guerra mondiale.

Sono arrivati in Grecia e hanno portato i profumi e i sapori della loro cucina, felicemente e indissolubilmente legata alla cucina turca.
Il nome soutzoukakia deriva da turco sucuk che è una salsiccia piccantissima e saporitissima. Soutzoukakia perché la loro forma ricorda questa salsiccia, ma in dimensioni piccole.
 Ingredienti:
-          300 gr. di carne macinata (ho usato carne di manzo)
-          una fetta di mollica di pane ammollata in acqua
-          1 uovo
-          2 spicchi di aglio piccoli tritati
-          ½ cucchiaino scarso di cumino in polvere
-          sale
-          3 pomodori da sugo grattugiati dai fori grossi della grattugia
-          2 cucchiai di passata di pomodoro diluita in poca acqua
-          ½ bicchiere di vino bianco
-          olio evo
Procedimento:
Mescoliamo la carne, il pane strizzato bene, l’aglio, l’uovo, il sale e il cumino. Amalgamiamo bene gli ingredienti e lasciamo per una mezz’ora in frigorifero.

Prepariamo il sugo. Mettiamo i pomodori grattugiati e la passata diluita in una padella. Aggiungiamo il vino e saliamo. Facciamo cuocere per una decina di minuti.
Togliamo la carne dal frigorifero e formiamo delle polpettine oblunghe.

Le friggiamo leggermente da tutt’e due i lati in una padella dove abbiamo versato l’olio.
Prendiamo la padella con il sugo e la versiamo sulle polpette.

Facciamo cuocere per circa mezz’ora a padella coperta. Togliamo il coperchio e cuociamo ancora per qualche minuto per addensare la salsa.
Serviamo con del riso pilaf, patate fritte, pure di patate.

3 commenti:

Isabel ha detto...

Me dejaste muerta con el nombre. Pero cuando leí albóndigas de Esmirna, vale, todo comprendido ;-)
Se ven deliciosas!!

Giovanna ha detto...

Che bella scoperta il tuo blog...sono contenta che posso leggerti in italiano e imparare la vera cucina greca tornerò spesso.... CIAO!!!!!!

annamaria ha detto...

Certo che vedere queste tue polpettine a quest'ora ( h: 20:00 ) non può che riaccendermi ulteriormente l'appetito.
Brava come sempre.
Ah! Dimenticavo, mi raccomando la "scarpetta con il pane".
Un bacio.

Posta un commento