08/10/14

tombarello al forno con patate e cipolle



Facciamo marcia indietro!  Noi che andavamo   alla ricerca di spigole, orate, dentici e  triglie di scoglio, tutto rigorosamente pescato,  noi che ci siamo svuotati le tasche, noi  irriducibili amanti del pesce pescato  e mai rassegnati al pesce di allevamento, facciamo marcia indietro.
Lo spopolamento dei mari è ormai una realtà e un trend irreversibile;  siamo in troppi a voler mangiare del pesce pregiato, in troppi a voler mangiare del pesce pescato, in troppi a voler mangiare del  pesce, magari 2 -3 volte alla settimana come suggeriscono i nutrizionisti.  
Facciamo marcia indietro e  lasciamo le spigole, le orate,  i dentici e le triglie a chi ostinatamente continua a chiedere in barba allo spopolamento dei mari e lo svuotamento delle proprie tasche; facciamo marcia indietro e  cerchiamo il pesce povero, a volte del tutto sconosciuto  come questo,  da cui mi sono lasciata tentare  senza pentimenti!


Ingredienti:
-          1 tombarello di circa 1 kg
-          5 – 6 patate grandi
-          2  medie cipolle bionde
-          4 – 5 cucchiai di olio evo
-          1 bicchiere di vino bianco
-          1 bicchiere di acqua
-          sale
-          pepe nero macinato fresco
Procedimento:
Sbucciare le patate, tagliarle a spicchi, lavarle  e  lessarle  per 15 minuti . Sbucciare le cipolle, lavarle e tagliarle a rondelle.
Eviscerare il pesce, tagliare la testa e ricavarne dei tranci di  un paio di cm. di spessore. Togliere quante spine possibile, lavarli accuratamente sotto acqua corrente  e adagiarli in una teglia da forno.  Togliere le patate dalla pentola con una schiumarola e sistemarle intorno ai tranci di pesce.  Distribuire sopra  le rondelle di cipolla, salare, pepare e versare l’acqua e il vino. Infornare e cuocere per 20 minuti a 180 gradi.




3 commenti:

Amelie ha detto...

Sai che non conosco questo pesce? mamma quante cose devo ancora imparare!
amelie

cristiana2011 ha detto...

bbbbbbbuono!!!
Cristiana

Mila ha detto...

Grazie Irene per essere passata a trovarmi!!! Sono andata a guardarmi cos'era il tombarello....bella la tua ricetta ed è bello far conoscere pesci poco usati!!!
Buon week end

Posta un commento