29/05/11

ciambelline salate (koulourakia almira)


In tutte le famiglie ci sono dei piatti che si tramandano da madre in figlia. Io ho ereditato da mia madre diverse ricette, ma quella che considero tramandata è questa qui.
Forse perché non l’ho vista in nessun’altra casa, forse perché non so quale sia l’origine, forse perché nemmeno mia madre lo sa. Sappiamo soltanto che l’abbiamo ereditata.
Penso quindi  rappresenti  una  ricetta esclusiva della mia famiglia.(anche se non lo fosse, a me piace pensarlo).  Da 3 generazioni. Immutabile.  
La propongo quindi senza modifica alcuna.
Io ho fatto spesso queste ciambelline quando mia figlia viveva in casa. Le piacevano tanto.
Spero tanto non interrompa la catena. Io in ogni caso gliela lascio in eredità. Alla quarta generazione.

Ingredienti:
-          250 gr. di farina 00
-          ½ tazzina da caffè di olio extra vergine di oliva
-          1 cucchiaio colmo di margarina ammorbidita
-          1 tazzina da caffè di acqua tiepida
-          1 panetto di lievito di birra (25 grammi)
-          1 uovo
-          semi di sesamo
-          ½ cucchiaino scarso di sale
-          ¼ di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
Procedimento:          
Sciogliamo il lievito nell’acqua. Aggiungiamo l’olio, la margarina e la metà della farina. Lavoriamo un po’ l’impasto e aggiungiamo il sale e la polvere dei chiodi di garofano.
Aggiungiamo tutta la farina e lavoriamo bene l’impasto finchè non diventi elastico e liscio.
Formiamo un palla e lasciamo lievitare coperto. Quando avrà raddoppiato il volume, impastiamo un po’ per fermare la lievitazione, e dividiamo in 7 pezzi di pari peso. Con le mani formiamo dei cordoni  e gli diamo la forma che desideriamo.
Le mettiamo su una teglia foderata di carta da forno e lasciavo lievitare per mezz’ora.
Sbattiamo l’uovo con qualche goccia di acqua e spennelliamo le ciambelline.
Spargiamo dei semi di sesamo.
Cuociamo a forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti con le resistenze alte e basse.
Dopo i 20 minuti lasciamo solo le resistenze alte e cuociamo per 5 minuti ancora.
Togliamo dal forno, sistemiamo sulla gratella e lasciamo raffreddare.
Note:  io ho fatto 7 ciambelline. Si possono ovviamente fare di più o di meno secondo  delle dimensioni che vogliamo che abbiano. In questo caso ovviamente i tempi di cottura saranno diversi.  Devono soltanto avere tutte lo stesso peso e meglio la stessa perché si possano cuocere tutte nella stessa teglia uniformemente.


4 commenti:

Isabel ha detto...

Sabes que las tengo en el blog, verdad?
Me encantan!!! son riquísimas!

Letiziando ha detto...

Mi piacciono le ricette del "patrimonio familiare" sempre così ricche di sapore, cariche d'affetto e di ricordi :)

annamaria ha detto...

Fantastica la ricetta sopratutto per i suoi ingredienti che sono famiglia, tradizioni e sopratutto casa, l'ingrediente che io amo di più.Un abbraccio a presto.

ornella ha detto...

Le ricette che si tramandano da generazione in generazione sono preziosissime! Grazie per averla condivisa con noi! Buon inizio settimana ciao!

Posta un commento