17/06/14

noodles di cetriolo con salsa allo yogurt



Dopo 60 anni di onorata carriera mia madre ha deciso: ha appeso al chiodo mestoli e padelle, ha afferrato pennelli e tele  e si è data alla pittura! “Quel che ho cucinato ho cucinato” dichiarò un giorno, “adesso basta”.  Ma la sua decisione non è arrivata all’improvviso.  Già negli ultimi anni aveva cominciato a mandare segnali di insofferenza, di stanchezza, di un certo disinteresse per il cibo  che è stato l'asse sul quale ha ruotato la sua vita, privata e lavorativa.
Ma siccome il lupo perde il pelo ma non il vizio, a volte decide di fare qualcosa di particolare; spesso si tratta di una qualche pita oppure dei souvlaki. “Non mangiate fuori” mi sento dire, “stasera preparo dei souvlaki”.  Quello che mi trovo nel piatto non ha nulla a che vedere con quello che mi trovavo fino a qualche anno fa.  Lo tzatziki ormai no, non si può andare in giro sapendo di aglio, per carità!!! La salsa no, ma tutte quelle calorie, no, no!!!! Cipolla? Nemmeno a parlarne….
Ormai il suo souvlaki è fatto di piadina, carne, spicchi di pomodoro e yogurt al naturale!!!
Io ci sono cascata 2 volte. Dalla terza in poi, non volendola offendere, al temuto annuncio “stasera faccio i souvlaki”, passo prima da qualche baracchino per mangiarne uno  come Dio comanda, con dentro tutto!!!

  
Pelare dei cetrioli e tagliarli con il tagliaverdure a julienne.  Preparare la salsa con dello yogurt naturale a volontà condito con succo di lime, sale, un filo di olio e mentuccia tritata. Volendo, anche uno spicchio di aglio tritato. Mescolare e versare qualche cucchiaio sui cetrioli.
Versare  il resto a delle ciotoline individuali e servire con degli straccetti di carne appena scottati.




3 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

si può fare!!

Amelie ha detto...

Ciao Irene,
ho provato la minestra di trachanas: spettacolare!
l'ho pubblicata oggi sul mio blog, citando ovviamente la tua fonte. spero non ti dispiaccia!
grazie per i tuoi preziosi consigli
amelie

grEAT ha detto...

@amelie
ma figurati!!! anzi, ti ringrazio.
pensa che io da piccola odiavo questa minestra, ora la adoro!!!

Posta un commento