16/12/13

halloumi e zucchine alla piastra



Il halloumi è il formaggio cipriota per eccellenza e ormai il suo nome è praticamente sinonimo di Cipro.  Come tanti altri formaggi, ha un’origine secolare e leggendo le varie testimonianze, pare che la tecnica della sua produzione sia rimasta pressochè invariata nei secoli. I ciprioti preferiscono il halloumi di latte misto, caprino e ovino,  dalla consistenza morbida  (Panaretos A. 1965) così quei  pastori che avevano greggi di sole pecore andavano alla ricerca di  latte caprino da aggiungere.
Durante la dominazione veneziana  e precisamente nel 1554, lo storico Florio Bustron ci informa che il halloumi si preparava nel mese di Marzo, quando il latte era abbondante mentre nel mese di Luglio che il latte scarseggiava si preparava il   trachanas (sorta di pastina). “Li calumi per tutto Mazzo. El Tracana per tutto Luio”. (Grivaud 1989, 590).
Qualche anno dopo, nel 1563, l’ebreo Elias di Pesaro che ha vissuto a Famagosta, osserva che per  la produzione del formaggio  si mischiava  latte ovino, caprino e vaccino.
Nella prima metà del 18mo secolo,  i viaggiatori John Heyman e Richard Pococke  fanno riferimento al caprino halloumi come conosciutissimo e amatissimo in Syria e Palestina, l’unico formaggio buono che si poteva trovare dal quelle parti,  presentato in pezzi piccoli e tozzi. Gli stessi viaggiatori informano che il formaggio si conservava nell’olio finchè era fresco,  pratica vigente tutt’ora   dato che a  il formaggio si conserva in apposite giare nel siero con l’aggiunta di olio per conservarlo per lunghi periodi.


Ingredienti:
-          zucchine verdi
-          1 spicchio di aglio tagliato a metà
-          2 cucchiai di olio evo
-          prezzemolo tritato
-          menta tritata
-          pepe macinato fresco
-          sale
-          halloumi tagliato a fette di circa 1 cm.
Procedimento:
Sfregare una ciotolina con lo spicchio d’aglio dalla parte tagliata, versare l’olio, salare con parsimonia (nel caso salare separatamente le zucchine  una volta cotte) e aggiungere il prezzemolo e la menta. Mescolare. Lavare le zucchine e tagliarle orizzontalmente a fette sottili. Con un pennello spennellare le zucchine con l’olio aromatizzato  e cuocerle sulla piastra calda per un paio di minuti per lato.
Stesso trattamento e cottura per il halloumi. Servire con delle fette di limone.

Nota: ho grigliato anche qualche cipollotto ma non a tutti piacciono. A me si! 



 credits: diatrofi

4 commenti:

Amelie ha detto...

Una bontà divina! Spero che il nostro caseificio locale abbia un po' di halloumi da portare via!
ciao
amelie

Andrea ha detto...

Non conoscevo il formaggio halloumi, hai fatto bene a raccontarci la sua storia. Il piatto è molto interessante (per me senza cipollotto)! Un abbraccio

Penelope ha detto...

Ένα τυράκι που ψητό...γίνεται ασυναγώνιστο Ειρήνη μου.

Chiara Giglio ha detto...

è buonissimo, riesco a trovarlo anche qui qualche volta ! un bacione

Posta un commento