13/09/13

pomodori secchi fritti a casa mia



A chi demonizza quel cibo o quell’altro, quel metodo di cottura o quest’altro, rispondo che da quel che mi è dato di sapere e di capire vivendo, cucinando e mangiando, non esiste un cibo che faccia bene o male in assoluto. Qualsiasi cibo può diventare veleno se consumato eccessivamente così come può far bene, al fisico e alla psiche se consumato con moderazione.
La piaga dell’obesità e tutto quello che ne consegue è frutto  di quantità. Certo, esiste anche il junk food ma mi sento di dire che perfino questo, se consumato  in modo estemporaneo, vale a dire qualche rarissima volta, può essere consolatorio per l’anima, conseguentemente buono per il fisico.
La regola è una: sobrietà e moderazione.  Fino a un po’ di decenni fa mangiavamo la carne una volta alla settimana, di domenica. Una volta alla settimana mangiavamo il pesce. Nel mezzo ci stavano i legumi, le verdure, la pasta e il riso. 6 giorni alla settimana erano meat free altro che uno!!!



Prendere una ventina di pomodori secchi (al naturale non nell’olio) e metterli ad ammollare in acqua per un paio di ore.
Setacciare 100 gr. di farina per tutti gli usi con mezzo cucchiaino di baking powder e un pizzico di sale. Versare quanta birra serve per ottenere una pastella abbastanza densa (circa 70 ml) , mescolare con la frusta stando attenti che non si formino dei grumi e lasciare riposare per un’ora.
Scolare i pomodori e asciugarli.
Versare dell’olio di arachidi in una padella e quando sarà bollente tuffare i pomodori nella pastella e friggerli finchè non diventino belli dorati.
La ricetta è di Elias Mamalakis.



14 commenti:

Caterina - La cucina di Tatina ha detto...

Mi trovi d'accordo con ciò che hai scritto, Irene: un po' di tutto non fa male, l'importante è non eccedere e variare moltissimo.
Sai che i pomodori secchi fritti per me sono una novità assoluta? Devo assolutamente provarli! Un bacione!

Ale only kitchen ha detto...

WOW!!! Questa è una golosissima novità per me! Non avevo mai sentito parlare di pomodori secchi fritti... grazie Irene!!! Ma è una creazione di Mamalakis o è un piatto tipico?
Buon week end

grEAT ha detto...

@caterina
anche io non li avevo mai sentiti nominare. ho scovato la ricetta e mi ha intrigato.
il risultato è che a dispetto della mia perenne dieta ne ho sbafati diversi! :)
un bacio

@ale
mamalakis dice che la ricetta è di Syros (isola cicladica bellissima) e c'è da credergli visto che ha girato ogni angolo della grecia a caccia di ricette.
veramente deliziosi.
un abbraccio

Chiara Giglio ha detto...

non li ho mai fatti, adesso ci provo di certo dato che li ho in frigorifero! Grazie per l'idea cara Irene, buon fine settimana , un abbraccio !

edvige ha detto...

Hai perfettamente ragione io non posso un sacco di cose ma una tantum mi permetto il fritto, i salumi, qualcosa di dolce a rotazione e lo gusto in modo particolare. Bella idea questa dei pomodori secchi immagino che ci sia una cremina al yougurt la ciotolina della foto.... Buona fine settimana cara.
PS. Nel periodo della mia infanzia ricordo che il pollo una volta al mese era una festa rimanevano solo gli ossicini e mancava poco che sparissero pure quelli.

grEAT ha detto...

@chiara
sono sicura ti piaceranno.
un bacio e buon fine settimana

@edvige
non dirlo a me. io sono sempre a dieta, ma una tantum anche io mi concedo un fritto, un dolce etc.
si, è una salsina allo yogurt!:)
un abbraccio
buon fine settimana

Ειρήνη Ε. ha detto...

Θα συμφωνήσω με τον προλογό σου, Ειρήνη. Ασφαλώς η ποσότητα αλλά και η ποιότητα του φαγητού, παίζουν σημαντικό ρόλο στην σωστή διατροφή. Άλλωστε μην ξεχνούμε τους αρχαίους μας προγόνους, που επέμεναν ότι, παν μέτρον άριστον. Τέτοιο ωραίο μεζεδάκι λοιπόν με λιαστή ντομάτα, θεωρώ ότι δεν θα μας επιβαρύνει αν περιοριστούμε στα 1-2 κομμάτια. Πολλή η νοστιμιά του, αλλά με μέτρο η κατανάλωσή του.
Καλό Σαββατοκύριακο.

nadia ha detto...

Sono assolutamente d'accordo!
Bella e originale questa ricetta, potrebbe andare bene anche lo tzatziki come accompagnamento? So che lo usate con le verdure fritte

grEAT ha detto...

@nadia
si, lo tzatziki lo usiamo con le verdure fritte. melanzane e zucchine soprattutto. per questi pomodori invece non ne sono convinta, per questo ho preparato una salsina allo yogurt senza aglio.
buona giornata

nadia ha detto...

Ok, allora salsina allo yogurt! :-)

edvige ha detto...

Carissima aiutoooooo.....
ho deciso di fare questi meravigliosi pomodori fritti come antipasto per la cena di compleanno di nipote il 7 ottobre. Vorrei un indicazione.... la salsina allo yougurt è yougurt greco con l'aggiunta di ???????
Questi pomodori si potrebbero mettere due a due in mezzo un ripieno ma non saprei cosa o è meglio gustarli semplicemente cosi intingendo nella semplice salsina ??????
Grazieeeeee buona serata e buon inizio settimana.

grEAT ha detto...

@edvige
la salsina è fatta di yogurt naturale, intero, quello italiano per intenderci, con l'aggiunta di uno spicchio di aglio tritato, un cucchiaino di olio extravergine di oliva, qualche goccia di limone, sale, pepe nero macinato fresco.
per un vasetto normale di 125 grammi. mescolare e intingere i pomodori. slurp! :)

per fare una sorta di panino con in mezzo qualcosa, non ci ho provato ma escluderei sapori forti perchè già i pomodori sono saporiti. dovrei pensare a qualche formaggio poco saporito. ora che ci penso, magari una mozzarella??? ci provo.

mi fai sapere quando li fai?
un abbraccio

grEAT ha detto...

@edvige
mi hai fatto pensare! :)
e se mettessimo un pezzo di mozzarella tra due pomodori e poi friggessimo tutto insieme tipo mozzarella in carrozza??????
urge qualche prova.

edvige ha detto...

Ci ho pensato pure io ma sono rimasta un pò perplessa perchè non so quanto chiuda i bordi questa pastella in quanto la mozzarella può fuoriuscire. Ho pensato a qualcosa che non si sciolga a non ancora a cosa...ti metto in crisi...io li voglio fare per lunedi 7 come antipasto intingendoli nella salsina e sai qui trovo anche lo yougurt greco più compatto.
Potrei farli come da tua ricetta, ma pensavo a qualcosa di più saziante visto che il tutto è composto da sfiziosezzi non da pasto di gente normale e in totale ci sono ancora tre cose prima del dolce che se ti dico come faccio la torta come minimo ti togli da follower....ahahahaha
(pane leggermente ammollato e impastatato con un piccolo pezzetto di acciuga sott'olio????).

Posta un commento