23/05/13

tea time




Non è che io sia una persona alla caccia dell’ultima nuova e le  mode gastronomiche  mi lasciano pressochè indifferente, confesso. Per dire, non ho mai fatto un cupcake che sia uno (mangiato si), non ho mai fatto un whoopie (nemmeno mangiato per la verità) etc. etc.
Per contro, quando laduree ha aperto a Milano, sono stata tra i primi ad accorrere, tanto che ho fatto un bel po’ di fila prima di uscire con il sacchetto verde pistacchio, che ho tutt’ora; il sacchetto intendo.
Chi mi legge quindi, sa perfettamente che qui non troverà l’ultimo grido culinario, non è nemmeno la mission di questo blog tra l’altro, a meno che non abbia a che fare con la Grecia.
Ma, quando ho letto di questo “bubble tea” ho deciso di fare uno strappo alla regola, e chi legge fino in fondo capirà perché.

Cosa sia esattamente il bubble tea che pare stia spopolando ovunquqe, non lo so, non avendolo mai trovato né provato.
Dalle descrizioni, pare sia una bevanda  inventata negli anni ottanta in Taiwan. Negli anni 90 si è diffusa in America, per approdare nel 2010 in Europa, prima tappa in Germania, dove attualmente si contano più di 170 negozi che lo preparano, mentre si prepara anche in Inghilterra, Spagna, Russia etc.

Si tratta di un abbinamento di tè con sciroppo di frutta, shakerato, dove si aggiungono delle sorta di perline che scoppiano in bocca liberando sapori tipo mango, yogurt, passion fruit, arancia, fragola, etc. Volendo, si può aggiungere del fruttosio, per un risultato più dolce.  Il bicchierone si sigilla con il tappo e si infila una cannuccia un po’ grossa, da dove succhiando possono passare le perline.
Le combinazioni di tè e sapori sono pressochè infinite e a questo punto sono molto curiosa di sapere se esiste qualche luogo a Milano che lo faccia.
Ad Atene lo si trova al “bubbleicious Tea Bar”, aperto da circa un mese. Tanti abbinamenti  spendendo da 2 a 3 euro secondo la grandezza del bicchierone.
In  via Eolou 68, (nel centro di Atene) ed ecco fatta un po’ di pubblicità.
Qualcuno ne ha sentito parlare? A Milano dove si trova?


3 commenti:

Edith Pilaff ha detto...

Ciao Irene,ahime' non so dove si possa trovare il bubble tea a Milano,ma qui spopola.Io sono un po' come te e non ho molto interesse ai trend etc (ed ogni volta che "cedo",ho I miei pregiudizi confermati...).
Nel caso lo provassi ,giuro che ti lascio un messaggino!
Buona serata.

grEAT ha detto...

@edith
ho provato a fare una piccola ricerca, e ho trovato solo un post di un blogger dove diceva che in paolo sarpi lo vendono in confezioni "fai da te".
per il resto non ho trovato traccia.
edith, non precipitarti eh.... solo se ti va. ma dovesse andarci, lasciamo un commento con le impressioni.
bacio e buona serata

Penelope ha detto...

Ωραίο και αρωματικό το "κόβω" από τις φωτογραφίες και μόνον Ειρήνη μου!
Στην Υγειά σας και στην ωραία Άνοιξη που σας περιτριγυρίζει, έτσι όπως μου τα γράφεις.
Καλό ΣΚ εύχομαι.

Posta un commento