16/05/13

greek breakfast



foto da qui

Non è facile definire in cosa consista la colazione greca.  Se fondamentalmente  briosce e cappuccino costituiscono la colazione italiana,  per la Grecia il discorso non è così semplice.  Varia da regione a regione, da isola a isola, secondo la produzione dei luoghi e le loro specialità.
Per i cittadini il discorso è diverso. Io  ricordo mio papà fare colazione spesso con gli avanzi del giorno precedente, un pezzo di pita e un bicchiere di latte, un pezzo di pane con un po’ di feta e qualche oliva, qualche ciambellina e il caffè.  
Noi piccoli bevevamo del latte (che io peraltro odio, non appena ho potuto scegliere non l’ho mai più bevuto), a volte  mangiavamo dello yogurt con il miele, un po’ di pane con la marmellata fatta rigorosamente in casa.
Per un certo periodo durato diversi anni, poi, la colazione è caduta nel dimenticatoio. Pochi, almeno in città avevano il tempo necessario per consumarla, così preferivano ingurgitare un caffè in fretta e furia e stop.
Ora la colazione greca sta tornando di gran moda. La stanno proponendo diversi alberghi che hanno aderito all’iniziativa “greek breakfast” e sappiate che se andate in un albergo e trovate questo marchio


la prima colazione è rigorosamente greca. Uova strapazzate al pomodoro, pites dolci  e salate, latte, yogurt con miele e frutta secca, frutta fresca, formaggi e salumi locali, olive, ciambelline, koulouria,  frittelle,  pane, marmellata, miele, l’immancabile caffè.



19 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

ben venga il ritorno delle tradizioni!!! Da piccola vivevo in campagna e, appena alzati, in estate, trovavamo un "paniere" di fichi freschi ad attenderci!

grEAT ha detto...

@giulia
che meraviglia! io mi ricordo una vacanza a Hydra, isola spettacolare non lontano da atene, un'estate, in una casa con cortile. ecco, fichi come i tuoi, la mattina, seduti sotto il pergolato.
un abbraccio

irene

Gambetto ha detto...

Adoro la colazione greca (dolce però). I primi tempi avevo identificato la stessa con lo yogurt, il miele, il caffè greco chiaramente, la frutta ed il pane. Per molti greci che ho conosciuto era solo il koulouri comprato scappando scappando verso la metropolitana con tanto di frappè-cappuccino (che ancora non mi spiego come faccia a piacere...).
Poi facendo esperienze meno turistiche ho capito che è un pò come in Italia, il salato entra come colazione ma solo alla voce recupero di ciò che è avanzato dalla sera prima e quindi ho conosciuto tradizioni di famiglia e colazioni più atipiche.
Ad oggi sono contento di questo riappropriarsi della propria identità tanto più che i greci a tavola sono una scuola di filosofia della condivisione. Sono serio, è una vita che vorrei scrivere delle modalità del pranzo o della cena greca e non dei piatti...è etica e morale allo stesso tempo...è bellezza sociale nella sua forma più alta.

coco ha detto...

yammyy...!!!

Mammalorita ha detto...

mi unisco immediatamente ai tuoi lettori perchè adoro la cucina greca perchè mi ricorda una stupenda vacanza ad atene di tanti anni fà!!!!

edvige ha detto...

mamma mia per me questo è un pranzo in piena regola e pirma di sera non avrei più fame. Grazie buonissima tutto di mio gusto anche il latte.... Ciaoo e buona giornata.

grEAT ha detto...

@coco
:)

@mammalorita
grazie. appena possibile ti vengo a trovare.

@edvige
a mangiare tutto anche per me. basta scegliere qualcosa tra le tante! :)
buona serata

edvige ha detto...

PS. amica mia ma mi piace tutto non saprei cosa eliminare ^__^

ornella ha detto...

Spero di tornare per l'estate a fare il pieno di..tutto!! Ma in primo piano sbaglio o c'è una bella ciotola di loukoumadhes? Ciao carissima un abbraccio

grEAT ha detto...

@edvige
eh lo so. è dura.... ma se proprio, io opterei per una pita salata!

@ornella
no, non ti sbagli. loukoumades sono!
αχ και να ειχαμε λιγους τωρα!!! :)
un caro abbraccio

meni ha detto...

Οι Ελληνες δεν τρώνε πρωινό συνήθως. Ενας ελληνικός καφές, και ίσως μετά στο δρόμο μια τυρόπιττα.
Η όρεξη για να φάνε κάτι έρχεται αρκετά αργότερα, κατά τις 10 ή 11.
Φαντάζομαι ότι είναι θέμα κλίματος, τι τρώνε άραγε στις ζεστές χώρες γύρω από την λεκάνη της Μεσογείου για πρωινό;
Πάντως στην Μάνη, σε πολλές οικογένεις συνηθίζεται (ή μάλλον συνηθιζόταν) να τρώνε κρέας το πρωί, μπριζόλες ή και άλλα κρεατικά.

Chiara Giglio ha detto...

andando in casa preparerò io stessa la colazione e la scelta sarà dura fra le mille tentazioni greche ma di certo non mi farò mancare nulla, chissà cosa troverò di buono a Rodi ! un abbraccio cara Irene, passa un felice weekend!

grEAT ha detto...

@chiara
no, no, non ti fare mancare nulla! guarda che mi aspetto un reportage dettagliato, come quello dell'anno scorso a cefalonia.
un abbraccio e buon fine settimana.

Gambetto ha detto...

Ma il mio commento non è arrivato ieri?

grEAT ha detto...

@gambetto
no, ieri non è arrivato. quando ho visto il secondo msg ho controllato gli spam e curiosamente era finito lì. ora lo leggo e ti rispondo! :)

grEAT ha detto...

@gambetto
sulla colazione hai ragione. vero, per gli ateniesi il koulouri è comoda soluzione.
per il frappè che devo dirti. nemmeno io vado matta e ti confesso che quando lo preparo è più che altro per un senso di nostalgia greca.
io aspetto (sono molto paziente) che tu scriva qualcosa sullo stare greco a tavola.
io stessa difficilmente preparo qualcosa in stampini monoporzione, mi sembra che tolgano il senso di stare a tavola insieme.
un abbraccio

grEAT ha detto...

@meni
ειναι γιατι τρωνε αργα! τελικα μαλλον ειναι δυσκολο να φαει κανεις μολις κατεβει απο το κρεβατι. εγω ας πουμε τρωω αφου περασει καμια ωρα.
ειχα διαβασει καπου ενα ωραιο αρθρο για τα πρωινα του κοσμου, δυστυχως δεν μπορεσα να το ξαναβρω για να βαλω το λινκ

Azzurra ha detto...

Ciao Irene, io ancora non ho capito cosa sia la kouluria (scritto bene).
Per quanto riguarda la colazione devo dire che io allora di lunedì, da ragazza, facevo una colazione greca in quanto appena alzata andavo subito al forno di casa e facevo incetta di cotolette e patatine fritte avanzate dalla domenica!!!! Scherzo ovvio. La mia colazione attuale consiste in una tazza, o meglio dire una teiera intera, di te e alterno con pancarrè e marmellata o biscotti.
Ho cercato qualcosa sull'etimologia dei culurgiones ed ho trovato questo sito che da delle spiegazioni in modo molto divertente; se ti interessa il sito è http://blog.libero.it/narademiatunisi/aux_messaggio.php é sardo A presto Azzurra

grEAT ha detto...

@azzurra
grazie. vado a vedere il sito.
per i koulouria invece, ti metto un link del post che avevo scritto un paio di anni fa.
buon fine settimana

http://mangiaregreco.blogspot.it/2011/04/koulouri-thessalonikis.html

Posta un commento