06/03/13

bulgur con salmone e salsa di yogurt


Shabu shabu di pollo con salsa di tamari e umeboshi,  e quinoa. Non sono impazzita! E non mi ha preso nemmeno un attacco di modernità. Questo è un piatto che facevo più di 20 anni fa e che piaceva molto a mia figlia, allora quasi ancora bambina.
Il fatto è che a un certo periodo della mia vita ho scoperto e praticato la macrobiotica che perlopiù prevede l'utilizzo di prodotti giapponesi. D'altronde giapponese era il suo inventore. Da allora sono entrati nella mia alimentazione quotidiana diversi prodotti e modi di cucinarli che all’epoca erano poco  conosciuti e accessibili; bisognava andare a qualche raro negozio di macrobiotica, personalmente mi ricordo uno in via Larga, a Milano, non so se esiste ancora, oppure in qualche negozio di prodotti biologici che pure questi non abbondavano. 
La quinoa invece l’ho scoperta in un negozio di granaglie più di  20 anni fa. L’ho provata una volta e ci è piaciuta. Da allora la compro e la uso quasi con regolarità. Poi, da qualche tempo a questa parte è diventata di moda. Da un certo punto in poi la vedo da qualsiasi parte. Sui giornali dove si esaltano le sue proprietà, sui blogs dove si esalta la sua bontà con tanto di tante ricette, ormai negli scaffali dei supermarkets e io  improvvisamente mi sento un precursore!!!
Ma chi bazzica questi negozi lo sa bene. Si trovano tante cose sconosciute. Cracco per esempio ha scoperto l’amaranto con il quale fa una polentina.

Tutto questo per dire che siccome ho sentore che il bulgur è uno degli alimenti destinati a diventare di moda tra non molto, alcuni pensano e dicono che sarà uno dei cibi dei prossimi anni, ecco, propongo un’ennesima ricetta facile, semplice e dietetica, io che di bulgur quand’ero piccola ne avevo fin sopra dei capelli e non volevo sentirne parlare, figurarsi mangiarlo, ma mi toccava, eccome se mi toccava!!!!


Dunque, per 2 persone,  prendiamo un trancio di salmone fresco, lo saliamo e lo pepiamo con del pepe nero macinato fresco, lo spennelliamo con dell’olio evo e lo cuociamo al forno, modalità grill per 5 minuti per parte a 180 gradi.
Quando è pronto lo facciamo raffreddare un poco, togliamo tutte le spine e lo tagliamo a bocconcini.

Tostiamo 140 gr. di bulgur in un paio di cucchiai di olio evo e lo cuociamo con del brodo vegetale con la tecnica del risotto. Una mestolata di brodo bollente alla volta finchè non è cotto.

Prepariamo una salsa con un vasetto di yogurt intero, il succo di mezzo limone, un pizzico di peperoncino piccante, un poco di paprika dolce e del sale.

Versiamo il bulgur in un piatto, sistemiamo sopra il salmone, versiamo la salsa e mescoliamo delicatamente. Se vogliamo aggiungiamo un poco di prezzemolo tritato. 
Si mangia sia caldo che tiepido; io lo preferisco dal tiepido al freddo di  ambiente, non di frigorifero.




9 commenti:

Edith Pilaff ha detto...

Ciao Irene,spero proprio che il bulgur non diventi un trend,e' uno dei pochi alimenti veramente accessibile a tutti!Dalle mie parti e' piu' economico della pasta...Lo faccio spesso,versando sul bulgur il suo stesso peso in acqua salata e lasciandolo riposare una mezz'ora.Ottimo con le melanzane!Recentemente ho anche iniziato a farlo con il brodo di pollo,in stile minestrina.Penso provero' questa versione molto presto,salmone e yogurt mi attirano assai..
Buona giornata.

Piovonopolpette ha detto...

Preferisco il bulgur alla quinoa e con il salmone dev'essere buonissimo! Lo proverò!

edvige ha detto...

Mi piace, non ho mai fatto questo abbinamento ma come pesce per altri abbibamenti con il bulgur uso il salmone affumicato il fresco per me non ha sapore a meno che non sia fritto nel burro e qui...colesterolo proverò la tua ciaooo.

Neli ha detto...

Μμμμμμ ωραίο φαίνεται το πληγούρι το χρησιμοποιώ αρκετά μου αρέσει γεύση του ,με σολομό δεν το ηξερα,θα το δοκιμάσω,φιλιά καλό απόγευμα.

grEAT ha detto...

@edith
so che molti fanno il bulgur così, cioè senza cuocerlo. un mio cugino (in grecia) lo fa così. quello che ho io me lo manda mia mamma. ho provato una volta a prepararlo senza cottura ma restava molto duro. probabilmente è frantumato molto più grosso. ottimo anche con il brodo di pollo! confermo! :)
pensa edith, che il bulgur che ha nutrito diverse generazioni di greci, è stato snobbato per decenni dai greci stessi, ma ora lo si sta riscoprendo.
io lo odiavo da piccola, da grande lo adoro. al pari del nostro trachanas, che è come la fregola sarda.

grEAT ha detto...

@edvige
vero; i pesci di fiume, lago, etc, richiedono cottura più complesse rispetto a quei di mare che come li fai li fai, sono sempre buoni.

@piovonopolpette
ora come ora anche io! :) ho dovuto invecchiare per apprezzarlo! :)

grEAT ha detto...

@neli
δεν χρησιμοποιω συχνα τον σολωμο για να ειμαι ειλικρινης, αλλα πρεπει να πω οτι με την σαλτσα γιαουρτιου και το πλιγουρι μου αρεσε πολυ. για αυτο εξαλλου και το αναρτησα.
φιλακια νελλη καλο βραδυ

matematicaecucina ha detto...

sono "antica" non ho mai mangiato quinoa e bulgur, ma dopo questa presentazione li cerco e li cucino!
nella mia insalata ho usato la mela golden, che ho sempre in casa, ma in genere per le insalate si usa la mela verde perché più asprigna.
a presto

grEAT ha detto...

@laura
grazie laura. proverò la tua ricetta con le mele verdi.

Posta un commento