09/11/12

polpettine di pasta



La mia conversione al riciclo e al “no spreco” non è roba antica. Direi che è abbastanza recente. Una spending review ante litteram;  un po’ per coscienza ecologica incrementata, un po’ per risparmiare, perché parliamoci chiaro; il cibo costa. Quello a buon mercato è di qualità scadente. Quello di qualità costa. E quando hai speso che ne so, 5 euro per comprare mezzo chilo di farina di castagne, ci pensi un po’ prima di sprecarla. Da tempo quindi vige il “mangiare meno per mangiare meglio” e il “non si spreca nulla”.
Dal non si spreca nulla sono scaturite queste polpettine;  un finger food :) (non uso mai il termine finger food quando si tratta di cucina greca, potendo noi scrivere dei volumi interi in materia)  da riciclo che gustiamo con soddisfazione sia per la bontà sia per la coscienza apposto che ci fa dormire tranquilli.


Ho usato un rimasuglio di chilopites che mi manda mia mamma tutti gli anni. Le sue amiche provvedono. Anzi, facciamo che le ringrazio da qui. Di circa 100 gr. avanzati ne sono saltate fuori una ventina di polpettine ma ovviamente dipende dalle dimensioni delle polpettine.

Ingredienti:
-          100 gr. di pasta tipo spaghetti, linguine, chilopites, lessata con poco sale
-          50 gr. di formaggio  a pasta morbida (io ho messo il branzi)
-          1 uovo
-          2 cucchiai di pecorino romano grattugiato
-          1 cucchiaio di latte
-          pepe nero macinato fresco e un pizzico di sale
-          1 uovo e pangrattato per l’impanatura
-          olio per friggere
Procedimento:
Tagliamo la pasta ancora calda a pezzettini molto piccoli  ma senza ridurla in poltiglia, aggiungiamo il formaggio tagliato a quadretti piccoli, mescoliamo per farlo sciogliere un poco, l’uovo, il pecorino, il latte, sale e pepe e mescoliamo bene. Se serve aggiungiamo un pò di pangrattato.
Copriamo e lasciamo in frigorifero fino all’ora della frittura. Formiamo delle palline grandi come una noce o anche  più,  che impaniamo con uovo e pangrattato. Friggiamo a bagno d’olio bollente e serviamo subito.


17 commenti:

mm_skg ha detto...

Buona idea Irene, anche se da noi la pasta non avanza mai!
Buon weekend!

Edith Pilaff ha detto...

Ciao,ogni volta volta che passo per di qui vedo sempre cibo "vero" e mi sto un po' assuefacendo (si dice cosi?) ai tuoi post.Inoltre (lo so,mi sto ripetendo) e' un privilegio vedere un blog in italiano con il focus sulla cucina greca! Passavo di qui per un aiutino..Ho trovato,su uno dei miei libri,una ricetta per la Portokalopita.E' molto diversa dalla tua,e la tua mi ispira decisamente di piu', e vorrei farla.La crema pasticcera si aggiunge dopo aver aggiunto la fillo sbriciolata,giusto?
P.S. Sono anche un pochino gelosa del tuo incontro culinario greco-coreano!
Ti ringrazio,un salutone.

Roberta Morasco ha detto...

Ciao!!! Ma che belle 'ste polpette di pasta!!!!
Ma sai che non ho mai pensato di farle?? Riso si ma pasta...geniale!
Condivido con te sul riciclare e non buttare..io faccio davvero di tutto per utilizzare tutto quello che acquisto al meglio..si fatica a guadagnare ed è fondamentale non sprecare nulla..anche per rispetto per chi..a poca distanza da qui, non ha nemmeno un piatto di riso :-/
Un bacio, buon w.e.Roberta

grEAT ha detto...

@marina
da noi al contrario quasi sempre e non perchè ne faccio poca, è che ne mangiamo poca!!!! :)

@edith
grazie. mi fa molto piacere che apprezzi le ricette del blog. per la portokalopita mi scuso per la sbadataggine. la crema si aggiunge insieme al resto prima della fillo. ho corretto il post e grazie per l'attenzione.

@roberta
grazie roberta; l'idea della pasta non è farina del mio sacco. l'ho letta in un libro secoli fa e mi sono ricordata ora. ovviamente l'ho fatta come volevo io.
buon we

annaferna ha detto...

ciao Irene
quasi delle arancine ma di pasta!!! Ottima idea spe' che vado a vedere che è chilopites! ^____^
baci e buon w.e.

annaferna ha detto...

ahhhhh ho visto!! sono le tagliatelle!!! ^_^
ribacioni

ΕΛΕΝΑ ha detto...

Ωραια ιδέα, και ανακυκλώνουμε φαγάκι και έχουμε ένα νόστιμο μεζεδάκι!
Φιλιά!

Gambetto ha detto...

Cioè fammi capire...vado di fretta e te lo dico anche via mail...poi un pò di giorni fa accenno anche all'argomento frittura sempre per 'polpettine'...il tempo di voltare l'angolo ed ecco che con il tuo blog mi tieni ancora inchiodato qui...
C'è qualcosa di perverso nella mia golosità visto che so che non si materializzeranno mai tra le mie mani adesso queste polpettine di pasta! :P ahahahahah
PS
A casa mia non si butta niente e quando dico niente, credimi è niente, peccato che non sia bravo come te :)
PS2
Il finger food è un modo di intendere un pasto...peccato che in alcune regioni o nazioni sia una vera e propria cultura a se stante con tanto di risvolti storici ed etici. Se qualcuno mai dovesse "toccarmi" la Grecia su questo tasto...dimmelo please...che me lo mangio a morsi! :) eheheheheheeheh

grEAT ha detto...

@annaferna
si, sono delle tagliatelle ma con meno uova.
buon fine settimana anche a te.
bacio

@elena
μα δεν το περιμενα την πρωτη φορα που εφιαξα τα κεφτεδακια, αλλα γινονται πολυ νοστιμα. και φυσικα δεν πετιεται τιποτε.
φιλακια καλο σαββατοκυριακο

@gambetto
non ci crederai, ma queste polpettine le avevo fatte quest'estate, per quello anche la foto con la birra, ma poi le ho dimenticate. me le sono ritrovate davanti quasi casualmente ed eccole.
guarda, mi fa una rabbia, finger food, street food. diventano trendy e così li riscopriamo. probabilmente abbiamo bisogno di vederli consacrati dalla moda, magari abbinati a qualche brand!!!! :)
buon fine settimana

Piovonopolpette ha detto...

Ciao! Arrivo qui dal blog di Roberta che parlava di polpette di pasta... Curiosa, sono venuta a sbirciare. Quando ho visto che il tuo è un blog di cucina greca ho deciso di restare! L'adoro, per quel poco (purtroppo) che conosco!

missispepper ha detto...

Ciao, è la prima volta che passo di qui..che bel blog! Questa ricettina mi stuzzica molto, la proverò sicuramente!!
A presto!

grEAT ha detto...

@piovonopolpette
ma che bel nome! :) grazie. penso che troverai qualche ricetta che ti tu voglia provare.

@missispepper
grazie mille. a presto

irene

Chiara Giglio ha detto...

stavo per perderle, meno male che le ho intraviste nel blogroll! Fantastiche,voglio farle...Buona domenica!

virgikelian ha detto...

Ciao Irene, che polpette fantastiche !!!
Io di solito le faccio con il riso, come le faceva mia mamma, ma con la pasta non ricordo...
Quindi grazie dell'idea, da provare subito.
Buona domenica.

Μarion, ha detto...

Πολύ ιδιαίτερη συνταγή Ειρήνη.
Δεν τα είχα σκεφτεί έτσι τα ζυμαρικά.Πολύ ωραία.

Φιλιά

kiki ha detto...

Ανακύκλωση ζυμαρικών ε; Πολύ καλό!

Rosetta ha detto...

Ma guarda tu, non ci avevo mai pensato.
Buona serata e buon inizio settimana
Mandi

Posta un commento