05/10/12

cavolfiore kapamas (kounoupidi kapamas)


Prima o poi un cavolfiore  bisogna farlo. A me non piace particolarmente, ma quasi sempre va a finire che lo faccio in tutti i modi  che conosco. Bollito e condito con olio e limone, gratinato insieme a dei finocchi, kapamas, pasta con il cavolfiore etc etc. 
Sarà che inverno senza cavoli non è inverno, boh!!!!

Il kapamas è un metodo di cottura che prevede prima la frittura e poi la cottura in umido con l'aggiunta di un qualche liquido e non necessariamente pomodoro, come ho chiarito qui; il nome deriva dal turco e significa più o meno, coperto, cioè che si cuoce a coperchio chiuso.
Noi greci in genere lo mangiamo come piatto unico, lo accompagniamo con del pane e dell'insalata verde, magari anche con un poco di feta e qualche oliva.
L'abbondanza dell'essenziale in tutta la sua maestosità!

Ingredienti:

  •           1 cavolfiore
  •           1 tazzina da caffè di passata di pomodoro diluita in una tazza da the di acqua
  •           2 grani di pimento pestati nel mortaio
  •           sale
  •           pepe
  •           olio per friggere
Procedimento:
Lavare il cavolfiore.
Separare le cime e metterle in acqua fredda con un cucchiaino di aceto per mezz’ora. 
Sciacquare e asciugare molto bene.
In una padella mettere l'olio a scaldare e quando sarà a temperature friggere poche alla volta le cime finchè non prendano un bel colore biondo.
Toglierle dalla padella e trasferirle in una casseruola.

Τogliere un po’ di olio di frittura dalla padella, versare il pomodoro, il sale, il pepe macinato fresco e il pimento. 
Cuocere a fuoco basso per dieci minuti. Versare la salsa sul cavolfiore, coprire e cuocere per una ventina di minuti finchè il cavolfiore non diventi tenero ma non al punto di disfarsi. Un poco al dente deve tenere..




12 commenti:

edvige ha detto...

Un modo nuovo per gustare il cavolfiore a me piace solo cotto a vapore ma proverò questa mi stuzzica ciao buona giornata

Margò - mammachemousse ha detto...

Adoro il cavolfiore!! Lo farei in tutte le salse, ma questa ricetta proprio non la conoscevo, quindi grazie!!!:)

annaferna ha detto...

deve essere sicuramente squisito ma è fritto e quindi non lo posso provare! mannaggia!!
...vado a vedere cos'è il pimento...questo sconosciuto!! ^_^
baci

Dianeuk ha detto...

Forse volete una ricetta inglese cavalfiore con formaio. Prima bollire il cavolfiore fian quasi cotto. Poi coprire con un bechamel son bastansa formagio dentro ed ache in piu sopra finalmente mete in forno 200 gradi fina che e bronzato

grEAT ha detto...

@edvige
grazie. credo ti piacerà senz'altro.

@margò
ma grazie a te. e se lo provi, fammi sapere! :)

@annaferna
se non vuoi friggerlo, puoi dargli una bella rosolata e basta. non è proprio lo stesso ma quasi. immagino che ora che ti ho risposto avrai visto cosa è il pimento! :)

@dianeuk
grazie. fatto così è veramente buono buono.

irene

ΕΛΕΝΑ ha detto...

Αυτο το φαγάκι δεν το ήξεραμ το έμαθα από την Μαρία μας και από τότε το λάτρεψα!
Υπέροχο!
Πολλά φιλιά!

Ειρήνη Ε. ha detto...

Ειρήνη, το αγαπημένο φαγητό της μεγάλης μου αδελφής, μας μαγείρεψες σήμερα. Από τα ωραία, χειμωνιάτικα φαγητά το κουνουπιδι καπαμάς!
Καλό βράδυ.

Chiara Giglio ha detto...

lo sai vero che te la copierò presto? Ormai mi conosci....Un bacione cara, buona domenica!

grEAT ha detto...

@elena
να σου πω, και εγω το ειδα στο σουβλακι φορ δε σοουλ, σε εσας και σε μερικα αλλα μπλογκ. μου αρεσε και το προτεινα.

@ειρηνη
παροτι το κουνουπιδι δεν μου αρεσει ιδιαιτερα, πρεπει να πω οτι αυτη η συνταγη ειναι λουκουμι!!! :)

@chiara
anche tu ormai mi conosci.... e sai che ne sono felice!

irene

Neli ha detto...

Ειρήνη μου φαίνεται πολύ νόστιμο,δεν το έχω μαγειρέψει ποτέ ,αλλά κάποτε έκανα παρέα με μια κοπέλλα απο το Ναυπλιο που το μαγείρευε συχνα και το έτρωγε μέχρι και το μωράκι της που ήταν ενός έτους,θα το φτιάξω τωρα που έχει πολλά κουνουπίδια,καλή εβδομάδα.

Gambetto ha detto...

Tu mi perdoni vero se non mi sono soffermato all'ultimo post e cioè quello degli gnocchi di semolino ma arretrando mi sono perso nella spiegazione dei differenti tipi di cottura (orata al pomodoro) fino ad atterrare qui, sul cavolfiore kapamas che penso rifarò a breve perchè mi ispira e non poco. Ovviamente non escludo di poterlo ulteriormente personalizzare, magari aggiungendo delle belle olive nere e perchè no un pizzico di origano.
Ti faccio sapere ovviamente.
PS
Contento di aver ritrovato il tuo blog anche se mi manca ancora tanto da spulciare per poter parlare di continuità.
Bello ritrovarsi però :P ehehehhehe

grEAT ha detto...

@gambetto
bentornato anche da qui!
e ci mancherebbe che tu andassi a vedere gli gnocchi! il cavolfiore così è buonissimo, ok per le olive approvo pienamente :) l'origano si, un pizzico, cotto ha sempre quel che di amarognolo...

irene

Posta un commento