15/08/12

pita gyros molto casalingo

Arbitrariamente lo chiamo pita gyros visto che il gyros che deriva dal  gyrizo, cioè girare, qui si presenta piatto che più piatto non si può e non gira nemmeno un poco, neanche durante la cottura  nel forno si gira. Ma ho trovato questa ricetta al sito di una signora della cucina greca, l’ho provata, ci è piaciuta sicchè la propongo; anche perché il sapore assomiglia a quello del pita gyros che compriamo alle souvlaquerie in Grecia; una volta si chiamavano souvlatzidika, ora souvlaquerie; ci piace adattare i nostri lemmi a un imperante ovest/nord europeo.
Per la carne mettete quella che volete se decideste di farlo. 
E già che è ferragosto, buon ferragosto a tutti, ovunque siate!
Χρονια πολλα σε οσους γιορταζουν.


Ingredienti:
-          500 gr. carne macinata  mista maiale e manzo
-          1 cipolla bianca tritata
-          ½ cucchiaino scarso e raso di paprika dolce
-          pepe nero macinato fresco
-          sale
-          5 cucchiai di pangrattato
-          4 cucchiai di olio extravergine di oliva
-          abbondante prezzemolo tritato
-          ½ cucchiaino baking powder 
Procedimento:
Mescoliamo tutto, lavoriamo con le mani bene per unificare e amalgamare bene tutti gli ingredienti e mettiamo in frigorifero per mezz’ora.
Prendiamo una teglia rettangolare, la mia è di 25 x 15, oliamo leggermente, e stendiamo livellando bene la carne. Cuociamo al forno a 180 gradi per mezz’oretta.
La carne durante la cottura si restringe e perde liquidi, ma non cuociamo molto oltre la mezz’ora perché  perde di sofficità.
Tagliamo a strisce e serviamo sulla pita calda con spicchi di pomodoro,  anelli di cipolla, prezzemolo.
Accompagniamo con un bel tzatziki o dello yogurt insaporito soltanto con un poco di sale se non vogliamo l’aglio.
Nota: il baking powder rende più soffice l’impasto di carne. Se non lo vogliamo o non l’abbiamo,  omettiamo.



12 commenti:

Neli ha detto...

Χρόνια πολλά Ειρήνη ,τέλειος φαίνεται έτρωγα τώρα όχι μόνο μια μερίδα ,είναι απο τις γεύσεις που δεν τους αντιστέκεται κανείς

simonetta ha detto...

Piatto mitico, fautore di melanconici ricordi.

ΕΛΕΝΑ ha detto...

Καλησπέρα, Χρόνια Πολλά!!
Δεν νομίζω ότι πολλοί μπορούν να αντισταθούν σε ένα τέτοιο πιάτο!!
Φιλιά!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, un piatto davvero diverso ed internazionale! La cucina estera ci incuriosisce sempre...da ricordare e provare.
baci baci

Annarita Rossi ha detto...

Questa devo proprio segnarmela...mio marito adora le pita gyros.Pensa che io le ho assaggiate la prima volta a Parigi... Ciao a presto.

Edith Pilaff ha detto...

Ciao,ti ho scoperto passando dalla Voglia Matta...
Il tuo blog e' molto interessante,pieno di cosine deliziose che non appaiono spesso in rete.
Buono questo pita gyros,m'intriga l'uso della baking powder.
Buona giornata!

grEAT ha detto...

@neli
χρονια πολλα λιγο καθυστερημενα. πρωτη φορα το εφιαξα και μας αρεσε πολυ.

@elena
χρονια πολλα ελενα. α!!! εγω ουτε προσπαθω να αντισταθω! πιτα γυρος και ξερο ψωμι που λενε!!! :)

grEAT ha detto...

@manuela e silvia
grazie. anche a me piace sperimentare piatti stranieri anche se qui ovviamente non se ne parla, essendo io greca!!! :)
buona giornata


@annarita
anche io la adoro e credo che a meno che non si è vegetariani non è possibile trovare qualcuno cui non piace.
buona giornata

irene

grEAT ha detto...

@edith
ti ringrazio. mi fa piacere che apprezzi quanto posto. no, infatti non è molto frequente trovare ricette greche in rete se vuoi andare oltre il mousakas e lo tzatziki! :)
buona giornata

Ειρήνη Ε. ha detto...

Αγαπημένο πιάτο, δεν θα έλεγα όχι σε μια μερίδα τώρα!! Κλασσική νοστιμιά!!!
Καλό βράδυ.

Chiara Giglio ha detto...

non finisco mai d'imparare quando passo da te,bellissima questa ricetta! Un bacione....

grEAT ha detto...

@ειρηνη
νομιζω οτι μονο οι βετζετεριαν αντιστεκονται και ισως με δυσκολια!!

@chiara
grazie chiara. mi fa sempre piacere!
buona giornata

irene

Posta un commento