02/04/12

pane alle olive (eliopsomo)



L’abbinamento/binomio “pane e olive” racchiude e sintentizza l’essenza dell’alimentazione greca attraverso i secoli.
Il rapporto grecia/ulivo è ancestrale, viscerale. 
Per nulla modificato attraverso i millenni, nulla lo ha scalfito. Da migliaia di anni a oggi, immutato.
Le campagne greche sono piene di uliveti e le case greche sono sempre provviste di olive e olio.

L’eliopsomo, lo troviamo con numerose varianti un po’ ovunque.
Questa qui, dall’aspetto dello strudel, è presa dal libro di Evi Voutsina, “autentica cucina greca”.





Ingredienti:
-          ½ bicchiere scarso di acqua frizzante
-          1 tazzina da the di olio evo
-          2 tazze da the di farina 00
-          un pizzico di lievito secco
-          150 gr. di olive nere
-          2 cipollotti con la parte verde tagliati fini
-          aneto tritato
Procedimento:
Prepariamo un impasto abbastanza morbido ma che non si appiccichi alle mani, con l’acqua, l’olio il lievito e la farina.
Lasciamo riposare coperto per un’ora.
Denoccioliamo le olive, le tritiamo, e le uniamo ai  cipollotti e l’aneto.
Stendiamo la pasta in un rettangolo dello spessore di 3 mm, con le mani o con il mattarello, e distribuiamo uniformemente il ripieno di olive.
Arrotoliamo e sistemiamo sulla leccarda foderata di carta da forno. Facciamo tre incisioni con un coltello affilato, Inforniamo e cuociamo a 180 gradi per un’ora circa.

Note: La ricetta del libro prevede farina autolievitante, ma devo confessare che io non la uso.
Possiamo usare la birra anziché l’acqua frizzante.



13 commenti:

ornella ha detto...

Quanto mi piacerà questo pane! A leggere gli ingredienti già stavo pensando:ma dove trovare l'acqua frizzante? Un paio d'anni fa in alcuni supermercati c'era per un periodo poi hanno smesso. Vada per la birra senza esitazione :-) Baci buon inizio settimana

Elena ha detto...

Pane e olive: due ingredienti semplici che adoro. Già dal titolo questa ricetta mi ha conquistata!

Kitchen Stories ha detto...

Δύσκολη η ώρα που διαβάζω την ανάρτηση του ελιόψωμου σου...

Απλά υλικά, καθαρές γεύσεις.
Και με μπυρίτσα (εντός και εκτός) θα το απολάμβανα εξίσου καλά.

Καλό μήνα γιορτινό!
Ζ.

Anonimo ha detto...

Proverò sicuramente a farlo!
Secondo me la scelta dell'olio è fondamentale, io mi sa che userò il Laudemio che è uno dei miei preferiti!
ciao
gloria

Vita ha detto...

Ωραία συνταγή! Ό,τι πρέπει για τη νηστεία της επόμενης εβδομάδας!

La cucina di Tatina ha detto...

Che buono!!! Faccio spesso panini alle olive, ma voglio provare anche la tua ricetta!

Jennifer ha detto...

Non a caso io le olive le riesco a mangiare solo/principalmente col pane ;-)

grEAT ha detto...

@ornella
veramente sparita l'acqua?
sappi comunque che il mio libro parla di birra! se lo dovessi fare con il licoli lo posti?

@elena
grazie. pane e olive sono o meglio erano alimento base in grecia fino a qualche decennio fa!

@zambia
σε ευχαριστω. καλο μηνα και σε εσενα.

@gloria
hai ragione. sicuramente la qualità dell'olio è essenziale. quello che citi non lo conosco, ma se fai il pane e mi mandi una foto la posto!
grazie

@vita
σε ευχαριστω. εδω ειμαστε σην μεγαλη εβδομαδα!

@caterina
grazie. ti dirò che è veramente delizioso tanto che l'abbiamo finito quasi subito.
un abbraccio!

@jennifer
siamo in due allora! :)

Isabel ha detto...

Lo hago Irene!! lo hago, lo hago! me ha gustado muchísimo!!

Gambetto ha detto...

Ne faccio uno simile con il lievito madre..usando olive di vario tipo. Quelle greche e non necessariamente le inflazionate kalamata...mi mancano...forse più che al pane che inforno a me :)

Lenia ha detto...

Sembra irresistibile!Bravissima!Buona giornata,carina!

grEAT ha detto...

@lenia

grazie cara. un bacio e buona serata.

@gambetto
perchè inflazionate???? può inflazionarsi il sole, una rosa, una stella????? :)

irene

grEAT ha detto...

@isabel
aspetto che tu lo faccia! :)

irene

Posta un commento