29/09/11

patate stufate (patates ghiachni)


A volte  mi domando come saremmo oggi se non fosse stata scoperta l’America.
E  mi viene in mente la scena di uno show di Gaber (spero di ricordarmi bene) che diceva: ah, l’ America, l’ America….. cosa saremmo oggi noi senza l’America!!!!
Saremmo…… europei!!!! Si risponde da solo.

Ecco appunto, quando penso a quanti alimenti siano stati portati in Europa dopo la scoperta dell’America, mi domando come mangeremmo noi oggi senza questi.

Non li elenco, perchè più o meno tutti li conosciamo e se non li conosciamo tutti, conosciamo almeno la patata e il pomodoro. Che sono quelli che usiamo per questo piatto.
Io non oso nemmeno immaginare la cucina mediterranea senza questi 2 prodotti.
Che si sono integrati talmente nelle nostre cucine, da credere quasi che siano  sempre esistiti nella nostra alimentazione europea!

Probabilmente le patate in questo modo non rientrano nelle preferenze di tutti. Anche io quando ero piccola non le amavo. Preferivo le patate fritte.
Ma si sa com’è. Crescendo cambiano i gusti, cambiano anche le esigenze del fisico. Così ho invertito.

Ingredienti:
-          1 kg. di patate gialle
-          1 cipolla bionda media tritata
-          1 spicchio di aglio piccolo tritato
-          4 cucchiai di olio evo
-          1 tazza da the di passata di pomodoro
-          ½ cucchiaino di curcuma
-          sale
-          pepe nero appena macinato
-     100 gr. di feta
Procedimento:
Peliamo le patate, le laviamo, le asciughiamo e le tagliamo a spicchi.
In una casseruola mettiamo l’olio e facciamo appassire la cipolla con l’aglio. Aggiungiamo la curcuma e mescoliamo. Aggiungiamo le patate e facciamo insaporire bene.
Diluiamo la passata di pomodoro in una tazza di acqua tiepida e versiamo sulle patate.
Saliamo e maciniamo un po’ di pepe nero.
Mescoliamo e cuociamo per circa 20 minuti a fuoco dolce.
Quando le patate saranno quasi cotte, le trasferiamo in una pirofila.
Sbricioliamo con le mani la feta, e la spargiamo sulle patate.
Inforniamo per 10 minuti a 180 gradi.
Portiamo a tavola con una bella insalata verde.

4 commenti:

Jennifer ha detto...

Divine ;-)

Isabel ha detto...

Ay, si por aquí encontrase una buena pasatta... pero me resulta complicado.
Qué colorcito tienen...

nadia ha detto...

Che ricetta intrigante! Ma la curcuma è una spezia che usate spesso in Grecia? Non me la ricordo, proverò.
La tua zarkopita è diventa un must in casa mia, grazie ancora. :-)

irene ha detto...

@nadia
sono felice che ti piaccia la zarkopita.
per la curcuma invece, no, non si usa spesso in grecia. diciamo che mi sono presa una licenza!!!!
ma ti assicuro che ci sta, eccome.

Posta un commento