23/05/11

pollo tikka masala in pasta fillo


Forse stranisce. E’ una rivisitazione del pollo tikka masala che era un bel pezzo che non mangiavo. Ho pensato di fare un connubio tra Grecia e India. Io l’ho gradito enormemente.
Anche perché si può mangiare come antipasto ed è noto il ruolo e valore degli antipasti in Grecia.
Avrei  tanto voluto dire che ho preparato tutto io. Che sono andata in un negozio di alimentari etnico e ho comprato le spezie. Ma non lo posso dire  perché non l’ho fatto. Ho comprato un barattolo di tikka masala al supermarket.
Al di la dei pregiudizi, bisogna dire che non è per niente male. Anzi. E’ buono. Ecco perché propongo questa  interpretazione, non avendo timore del tikka masala pronto.

Per la pasta:
-          80 gr. di farina 00
-          1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
-          ½ cucchiaino scarso di sale
-          1 tazzina di acqua calda
-          burro sciolto per spennellare
Per il ripieno
-          50 gr. di petto di pollo
-          1 zucchina piccola
-          2 cucchiai di tikka masala pronta
-          2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
Procedimento:
Versiamo la farina sulla spianatoia a montagna, facciamo un buco e vi versiamo l’olio e il sale. Aggiungiamo pian piano l’acqua e lavoriamo bene l’impasto. Deve risultare morbido ed elastico. Lasciamo riposare per ½ ora.
Tagliamo il pollo a e la zucchina a striscioline sottili. Versiamo l’olio in una padella antiaderente, rosoliamo il pollo e aggiungiamo le zucchine. Mescoliamo e facciamo cuocere scoperto per circa 5 minuti. Aggiungiamo 2 cucchiai abbondanti di tikka masala, mescoliamo e finiamo di cuocere per altri 5 minuti. Importante non coprire, perché dobbiamo avere un ripieno asciutto.
Stendiamo la pasta in un rettangolo, sottilissima, con il mattarello (io uso un mattarello di 1 cm. di diametro – regalo della mamma). Ci aiutiamo spargendo un po’ maizena sulla pasta.
Quando l’avremmo tirata, la scuotiamo un po’ per togliere l’eccesso di maizena.
Tagliamo strisce di 8 cm. di larghezza e 15 di lunghezza. Spennelliamo le strisce con i burro sciolto. Mettiamo un cucchiaino scarso del ripieno all’inizio della striscia, giriamo un po’ i bordi laterali sul ripieno stesso e lo arrotoliamo.
Sistemiamo  gli involtini in una teglia rivestita di carta da forno. Li spennelliamo con il burro e inforniamo a 180 gradi per circa 30 minuti o finchè non diventano dorati.
Con queste quantità ho ottenuto 13 involtini.




6 commenti:

Lenia ha detto...

Che bel matrimonio!Un antipasto buonissimo!Complimenti!Buona settimana,carina:)

Isabel ha detto...

Mira que la semana pasada tuve que hacerlo para el círculo Wole Kitchen y no me gustó demasiado... la idea de la pasta filo es super genial.
Besos!

ornella ha detto...

Devo dire che hai fatto un ottimo accostamento! Da provare veramente!

Letiziando ha detto...

Incantata da tanta gustosità.... quanto mi piace curiosare nella tua "cucina" :)

ChefPepe ha detto...

CHE BUONI!!! Ma secondo te il barattolo di tikka masala lo posso trovare in qualsiasi supermercato?

grEAT ha detto...

@chefpepe
credo di si. io l'ho preso in un super piccolo. secondo me lo trovi un pò in tutti.

Posta un commento