21/05/11

dolmadakia (involtini con foglie di vite)



Questo post è dedicato alla mia figlia e i suoi amici!!!
Un classicissimo degli antipasti greci. Ha bisogno di presentazione per chi conosce anche superficialmente la cucina greca?
Li ho postati all’inizio della vita di questo blog. Li riposto oggi per 2 motivi. Primo, perché li ho fatti. Li ho fatti perché avevo voglia di mangiarli e perché avevo delle foglie di vite in salamoia comprate qualche giorno fa.
Il secondo motivo è perché li propongo con un modo di cottura diverso e un ripieno arricchito. Non è farina del mio sacco. Sia il  modo di cottura che il ripieno arricchito li ho presi da questo bel blog.
Ingredienti:
-          30 foglie di vite in salamoia (sgocciolati pesano 80 grammi)
-          pari peso di riso arborio
-          2 zucchine piccole (circa 50 grammi) grattugiate dalla parte grossa della grattugia
-          1 cipolla bionda tritata
-          prezzemolo tritato
-          mentuccia tritata oppure 1 cucchiaino di menta secca (io ho messo la menta secca)
-          1 cucchiaino scarso di sale
-          ½ limone
-          pepe nero appena macinato
-          1 tazzina di olio extra vergine di oliva
Procedimento:
Srotoliamo con attenzione le foglie, le separiamo e le dividiamo in tre mucchietti di 10 foglie ciascuno.
In una pentola mettiamo a bollire dell’acqua. Immergiamo un mucchietto alla volta e facciamo bollire per un paio di minuti.
Togliamo con la schiumarola, li sistemiamo in uno scolapasta e procediamo finchè non abbiamo scottato tutte le foglie.
In un recipiente mettiamo il riso dopo averlo lavato e scolato e tutti gli altri ingredienti eccetto il limone e la metà dell’olio.Mescoliamo bene.
Prendiamo una foglia alla volta e la stendiamo bene su un piatto. La parte ruvida verso di noi. Mettiamo un cucchiaino di ripieno e arrotoliamo.  Qui si trova il procedimento.
Le sistemiamo a strati, stretti tra di loro in una pirofila.
Quando sono sistemati, versiamo sopra il succo del limone,  l’altra metà dell’olio e una tazzina da caffè di acqua.

Copriamo con carta da forno che  deve aderire bene sugli involtini.
Copriamo la pirofila con carta stagnola e inforniamo a fuoco caldo.
Cuociamo per circa 40 minuti a 200 gradi.  Dopo mezz’ora controlliamo che ci sia ancora del liquido. Nel caso, aggiungiamo un  poco di acqua.
Note: la cottura al forno mi è piaciuta. Gli involtini sono belli soffici, teneri  e non si disfano.
Il ripieno con le zucchine originale e azzeccatissimo.

















11 commenti:

kitchenStories ha detto...

Εξαιρετικά!
Και οι φωτογραφίες είναι πάρα πολύ καλές.
Τα δε φύλλα, καλύτερα και από φρέσκα.
Τα συγχαρητήριά μου!

* Χαίρομαι πολύ που σου άρεσαν, τα ευχαριστήθηκες και δεν απογοητεύτηκες!

** Για τα links, σε χιλιοευχαριστώ!
Ζ.

ornella ha detto...

Piacciono moltissimo anche a me, ma a mio marito un po' meno, poi se ci sono le zucchine, nemmeno le assaggia! Mi salvo la ricetta e la preparerò quest'estate, quando verranno i ragazzi, a loro piacerà tantissimo! Ciao e complimenti!

Caterina ha detto...

Non sono riuscita a mangiarli, e ne ho un desiderio...che dici, provo a farli? :-) Baci!

grEAT ha detto...

@caterina
dico di si. prova a farli e postali!
un abbraccio

I fiori di loto ha detto...

con questo ripieno devono essere buonissimi...
li ho mangiati una volta in grecia ma non mi erano piaciuti perchè dentro c'era qualcosa di amaro.
vorrei riprovare ad assaggiarli.Dove hai trovato le foglie di vite?
p.s. ho preso tutto l'occorrente per fare il tuo dolce al semolino. Spero di trovare presto il tempo per prepararlo.
Baci
Paola

grEAT ha detto...

@paola
credo proprio sia dovuto alle foglie. se sono fresche o anche in scatola e bene conservate, non ci dovrebbe essere questo sottofondo di amaro.
il mio suggerimento è di usare abbastanza velocemente le foglie una volta aperto il vasetto.
importante scottarle. magari prova a sciacquarle dopo.
io vivo a milano, e le trovo nel negozio che è riportato sull'etichetta shopping.

quando fai il dolce fammi sapere.
un abbraccio e buon fine settimana.

marifra79 ha detto...

Non li conosco ma devono essere molto particolari e buoni! Si presentano proprio bene... un abbraccio e buona serata

Francesca ha detto...

Diciamo che è un ever green ma si gusta sempre volentieri. Adesso dovrò girare la città alla ricerca delle foglie...ma si possono preparare in casa? sai come si fa?

grEAT ha detto...

@francesca
è semplicissimo. l'unica è trovare la vite. io vado spesso nell'oltrepò pavese che è pieno di viti. ma non mi sono mai fidata a raccogliere le foglie, perchè ho paura che siano irrorate di antiparassitari etc.
comunque, se trovi la vite, raccogli le foglie, quelle belle tenere, senza nervature.
le lavi benissimo sotto acqua corrente e tagli il gambo.
metti in un pentolino dell'acqua a bollire, e le fai bollire 2 -3 alla volta (aperte) per qualche secondo. vedrai che cambiano colore ma è naturale. le metti in uno scolapasta per farle asciugare e sono pronte. se ne hai tante, le metti ben asciugiate sovraposte nella carta stagnola e le metti in freezer. durano diversi mesi.
magare una volta raccolgo un pò per fare le foto da postare. poi le butto!!!!
un abbraccio e buona giornata.

Ruli ha detto...

Fatti i dolmadakia, buoooniiii!!!!! Ti ho mandato una email, spero tanto di aver fatto giusto e che tu l'abbia ricevuta.

Great Mangiaregreco ha detto...

@ruli
che tu abbia fatto giusto non ne dubito! tra un poco controllo la mail.
grazie!!!!

Posta un commento