11/04/11

aghinares ala polita (carciofi alla polita)


carciofi alla polita
I carciofi alla polita sono un classico della cucina greca.
Il termine “ala polita” che sta a significare alla costantinopolita è abbastanza recente (di qualche decennio fa). Lo coniò Nikolaos Tselementès, lo chef che scrisse il primo ricettario greco onnicomprensivo, di successo enorme con decine e decine di ristampe tanto che il suo nome è diventato sinonimo di “ricettario” e non manca da nessuna cucina greca. Nemmeno dalla mia!

Riporta questa ricetta come “carciofi con olio, (ala polita)” e prevede carciofi, cipolline e carote.
L'aggiunta di patate e l'omissione delle cipolline è iniziativa di un altro chef rimasto sconosciuto ai più, negli anni '60.
E' un ottimo e succulento piatto vegan, che sta divinamente con la immancabile e onnipresente feta e un pezzo di pane buono.

Ingredienti: (per 2-3 persone)
  • 10 carciofi
  • 1 carota media tagliata a rondelle
  • 2 patate medie tagliate a spicchi
  • 2 cipollotti tritati
  • abbondante aneto tritato
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 2 limoni
  • 1 cucchiaio di farina
  • sale
Procedimento:
Pulire i carciofi dalle esterne, tagliare il gambo e tenere il cuore. 
Con un coltello affilato e a punta togliere la peluria scavando un po’ nel cuore dei carciofi.
Metterli in un recipiente con acqua con un poco di succo di limone per non farli annerire.
Pulire i gambi con un pelapatate, tenere solo la parte tenera e aggiungerli ai carciofi.
Versare l'olio in una casseruola, aggiungere i cipollotti e farli stufare a fiamma bassa per 5 minuti.
Unire le patate, i carciofi, metà dell’aneto, il sale e un bicchiere di acqua calda.
Coprire e cuocere sempre a fiamma bassa per circa 1/2 ora o comunque finchè i carciofi non diventano teneri ma senza spapolarsi.

Trascorso questo tempo, sciogliere il cucchiaio di farina in un mestolo dei succhi di cottura, aggiunger il succo di un limone, mescolare con una forchetta e versare sui carciofi. Mescolare, aggiustare di sale se necessario, spargere il resto dell'aneto.
Cuocere per altri per 5 minuti.

Ritirare dal fuoco, lasciare riposare per 15 minuti e servire come piatto unico accompagnato da formaggio feta e abbondante pane buono.




7 commenti:

Caterina ha detto...

Devono essere ottimi! Segno la ricetta, ho voglia di provarla!

grEAT ha detto...

è veramente buona. solo che faccio fatica a trovare l'aneto che si trova solo al mercato.

Asteri ha detto...

Μμμμ αγαπημένο φαγητό αλλά δεν το τρώω συχνά. Θα πάρω ένα μικρό πιατάκι και θα σου αφήσω ραβανί :)
Καλό βράδυ

Jennifer ha detto...

Provo oggi,ho tutti gli ingredienti!!!!!!!!!

Jennifer ha detto...

Hem.......li ho preparati eeeeeeee........non son riuscita a resistere e me li sono già sbaffati!Diciamo che ho la scusante che ero a digiuno da ieri sera alle 21????????ahaahahahahaha!Molto buoni,complimenti,questa ricetta la riproporrò finchè trovo carciofi!!!!!!

grEAT ha detto...

@jennifer
sono contenta che ti sia piaciuta!
grazie delle belle parole.

Jennifer ha detto...

Diamo a Cesare quel che è di Cesare,si dice,no?Sono contenta di aver scoperto il tuo blog,xchè adoro la cucina greca anche se,purtroppo,non posso mangiare tutto in quanto vegetariana/quasi vegana!!!!!Ma credimi che tutto quello che posso non me lo lascio sfuggire!!!!!!Quest'anno ancora vacanze greche...da quando ho conosciuto la beltà di questi posti,non posso più farne a meno(fin'ora Santorini e Karpathos...quest'anno credo Rodi e Symi)!!!!!

Posta un commento